Cambridge

Addio a Stephen Hawking, una delle menti più brillanti al mondo

"Ricorda di guardare in alto alle stelle, e non ai tuoi piedi"

Addio a Stephen Hawking, una delle menti più brillanti al mondo

Di: Agi


Addio a StephenHawking, l'astrofisico dei buchi neri star del cinema Addio a Stephen Hawking, una delle menti più brillanti al mondo. Il grande fisico, che aveva spiegato i buchi neri, la cosmica quantistica e l'origine dell'universo, è morto nella sua casa di Cambridge: aveva 76 anni.

Quando ne aveva ventuno gli era stata diagnostica una malattia degenerativa, la Sla (Sclerosi laterale amiotrofica), e i medici gli avevano detto che aveva appena due anni di vita. E' morto invece 55 anni dopo, avendo fatto scoperte straordinarie, continuando a insegnare, simbolo straordinario del potere della mente. "E' stato un grande scienziato ed un uomo straordinario.

La sua eredità vivrà ancora per molti anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo", hanno scritto i figli, Lucy, Robert e Tim.

 

Divulgatore straordinario, oltre che fisico geniale, Stephen Hawking ha lasciato alcune frasi che lo hanno reso celebre. A cominciare dal monito affisso sulla porta di ingresso del suo studio alla Cambridge University, dove aveva la cattedra che era stata di Isaac Newton: "Ricorda di guardare in alto alle stelle, e non ai tuoi piedi".

Di seguito una selezione delle frasi piu' famose. - Ricorda di guardare in alto alle stelle, e non ai tuoi piedi. Cerca di dare un senso a quello che vedi e chiediti quello che fa vivere l'universo. Sii curioso. - Le mie aspettative si ridussero a zero quando avevo 21 anni. Tutto il resto da allora e' stato un 'bonus'. - Sono sicuro che la mia disabilita' ha qualcosa a che fare con la mia celebrita'. La gente e' affascinata dal contrasto tra le mie capacita' fisiche molto limitate e la natura estremamente ampia dell'universo che studio. - La vita sarebbe tragica se non fosse divertente. - Le persone che si vantano del loro QI sono dei perdenti. - Ho vissuto con la prospettiva di una morte prematura negli ultimi 49 anni. Non ho paura della morte, ma non ho fretta di morire. Ho cosi' tante cose da fare ancora... - Il mio obiettivo e' semplice: una comprensione completa dell'universo, perche' e' cosi' com'e' e perche' esiste. - Le forme primitive di intelligenza artificiale che abbiamo gia' sono state molto utili. Ma credo che lo sviluppo di un'intelligenza artificiale completa potrebbe mettere fine al genere umano . - Siamo solo una razza avanzata di scimmie su un pianeta minore di una stella di media grandezza. Ma possiamo capire l'universo. E questo ci rende molto speciali. - Credo che la spiegazione piu' semplice sia che non c'e' Dio. Nessuno ha creato l'universo e nessuno dirige il nostro destino. Questo mi porta a una profonda consapevolezza che probabilmente non ci sono ne' il cielo ne' l'aldila'. Abbiamo questa vita unica per apprezzare il grande disegno dell'universo e per questo, sono estremamente grato.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop