Uta

“Nuovo carcere, ma fa acqua da tutte le parti”, emergenza tra detenuti e agenti

Il sindacato Osapp, per voce di Domenico Nicotra, denuncia pubblicamente l’assurda situazione: “Casa circondariale allagata e senza luce”

 “Nuovo carcere, ma fa acqua da tutte le parti”, emergenza tra detenuti e agenti

Di: Alessandro Congia


"Anche il carcere di Cagliari allagato e senza luce." A dichiararlo è il Segretario Generale Aggiunto dell’O.S.A.P.P -  Organizzazione sindacale autonoma Polizia Penitenziaria, Domenico Nicotra – che rende note le criticità che la recente alluvione ha causato all’interno della Casa Circondariale di Cagliari che nella serata del 10 ottobre ha visto i propri scantinati allagati e l’interno Istituto al buio per un blackout. 

"Per fortuna, prosegue Nicotra, le criticità non si sono acuite perché diversamente sarebbe stato interessante capire in ossequio a quale piano di evacuazione il Direttore, che comunque era presente in Istituto, avrebbe dato l’ordine e con quale personale, tra l’altro. E questo perché  per quanto è dato conoscere sembrerebbe che addirittura sia stata presa in considerazione da alcuni superiori la disponibilità da parte di alcuni Poliziotti Penitenziari a offrire attività di protezione civile." 

"Per fortuna, conclude il sindacalista dell’O.S.A.P.P, nessun ferito si è registrato all’interno della Casa Circondariale di Cagliari ma si spera che, eventualmente, anche in futuro la dea bendata dia la sua protezione."

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop