Cagliari

Tifoso rossoblù stroncato da un infarto, Codacons: “Puniamo il tifo violento con un mese di partite a porte chiuse”

L’episodio doloroso di ieri, alla Sardegna Arena, ha messo nuovamente in luce l’atteggiamento violento e deplorevole dei cosiddetti “tifosi”

Tifoso rossoblù stroncato da un infarto, Codacons: “Puniamo il tifo violento con un mese di partite a porte chiuse”

Di: Alessandro Congia


Ancora un episodio in cui il mondo del calcio lancia vergognosi messaggi di odio e violenza. Lo afferma il Codacons, condannando duramente quanto avvenuto ieri notte a Cagliari quando, nel corso della partita con la Fiorentina, un tifoso sardo (Daniele Atzori, 45enne, di Quartu), viene colpito da infarto e si accascia sugli spalti. In qui momenti concitati – secondo le ricostruzioni dei presenti emerse oggi sul web – i tifosi della Fiorentina presenti allo stadio avrebbero iniziato a urlare “Devi morire” e altre frasi ingiuriose nei confronti dell’uomo colpito da malore, che purtroppo è deceduto subito dopo.

Il calcio non può permettersi di diventare veicolo di messaggi di odio e violenza, e le istituzioni sportive, di fronte a questo grave episodio, non possono rimanere inermi, perché si renderebbero complici e istigatrici delle tifoserie violente – afferma il Codacons – Per tale motivo chiediamo alle autorità sportive e alle istituzioni di adottare provvedimenti immediati e, se confermati i fatti così come riportati dalla stampa, disporre sanzioni pesantissime nei confronti dei tifosi della Fiorentina, disponendo che le partite della squadra sia disputate a porte chiuse per almeno un mese – conclude l’associazione.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop