Cagliari

Con “Le notti musicali” le stelle della musica classica in Sardegna

La rassegna è inserita all’interno della diciottesima edizione dell’Accademia internazionale di musica di Cagliari

Con “Le notti musicali” le stelle della musica classica in Sardegna

Di: Antonio Caria


Si avvicina l’appuntamento con la diciottesima edizione dell’Accademia internazionale di musica di Cagliari e ritorna, con questo, il festival “Le notti musicali”.

Tre serate esilaranti che vedranno le grandi star, in città come insegnanti, salire sul palco dell’Auditorium del Conservatorio “Giovanni Pierluigi Da Palestrina” per dei concerti annoverati ormai tra i momenti più attesi di quest’ultimo scorcio d’estate.  

Si partirà sabato 1 settembre con il duo composto dal virtuoso del violoncello Sun-Won Yang e dal pianista Enrico Pace, considerato tra i più esperti dell’arte del tocco. Insieme proporranno la Romance oublié, S132, la Lugubre Gondola, S134 di Franz Liszt e la Sonata per violoncello e pianoforte op. 65 di Federik Chopin, una delle ultime composizioni del grande pianista polacco.

Seguirà il duo di pianoforte e violino formato da Enrico Pace e Olivier Charlier che si cimenteranno con la Sonata per violino e pianoforte di Claude Debussy. Il concerto si chiuderà con Antonìn Dvorak, di cui sarà eseguito il famosissimo Trio con pianoforte “Dumki”, Trio op. 90 in mi minore, che vedrà sul palco insieme i tre protagonisti della serata, Sun-Won Yan, Enrico Pace e Olivier Charlier.

Domenica 2 sarà la volta del Quatour Van Kuijc (composto da Nicolas Van Kuijk e Sylvain Favre-Bulle al violino, Emmanuel François, alla viola e François Robin, al violoncello) che suoneranno il Divertimento Kv 136 in Re magg. che Wolfang Amadeus Mozart scrisse appena sedicenne.

La prima parte della serata proseguirà all’insegna di Mozart, con il Quartetto K 285 in re magg. per flauto e trio d’archi che vedrà ancora sul palco il Quatour Van Kuijc con il famoso flautista francese Michel Moragues, solista dell'Orchestra nazionale di Francia.

Il concerto andrà, poi, avanti con il chitarrista sardo Cristian Marcia e le musiche per chitarra e archi di Antonio Vivaldi, Malcom Arnold, Mario Castelnuovo Tedesco e Lugi Boccherini: una chiusura in bellezza che vedrà protagonisti ancora il Quatour Van Kujic e il virtuoso sardo della chitarra.

La tre giorni si chiuderà lunedì 3 con la coppia di pianisti formata da Pascal Devoyon e Rikako Murata che suoneranno la Rapsodie Espagnole di Maurice Ravel e la Rapsody in blue di George Gershwin.

Subito dopo, il Quatour Van Kuijk insieme al virtuoso del clarinetto Jerome Comte proporranno il Quintetto op. 115 in Si min. per clarinetto e quartetto d’archi di Johannes Brahms.

Inoltre, nell’arco delle tre giornate, alle 18 nel T Hotel ritornano gli appuntamenti con Venti di note, concerti in compagnia dei migliori talenti dell’Accademia, tra cui Nathalia Milstein, Roxana Wisniewska, Rachel Sintzel e Patricia Cordero.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop