In Sardegna

Lutto e dolore nelle arterie isolane: tre mortali in poche ore

Tutto in poche ore, la Sardegna piange tre giovani vittime: 29, 32 e 40 anni

Lutto e dolore nelle arterie isolane: tre mortali in poche ore

Nella foto: da sinistra Daniele Fonnesu, Stefano Sias e Cinzia Vacca

Di: Redazione Sardegna Live


L'Isola si veste a lutto: le ultime ore in Sardegna hanno visto piangere la scomparsa di tre vittime di incidente. Tre mortali, fra ieri sera e questa mattina, a Fluminimaggiore, sulla SS195 e a Villasor.

Il primo ieri, sulla provinciale 83, quando Daniele Fonnesu, 29enne di Terralba ha perso il controllo della propria moto mentre percorreva una curva, schiantandosi contro il guardrail. Nessun secondo veicolo coinvolto, per il giovane una fatalità: inutile l'intervento dell'elisoccorso decollato da Elmas, per il centauro non c'era ormai più niente da fare.

Poi questa mattina, sulla Statale 95, dove a perdere la vita è stato ancora un motociclista, Stefano Sias. Drammatica la dinamica: dopo lo scontro con un furgone la moto ha preso fuoco, fiamme che hanno poi avvolto il malcapitato, il 31enne di Bonorva Stefano Sias, rimasto a terra esanime. L'impatto al chilometro 7, con entrambi i mezzi che viaggiavano in direzione Pula. Sul posto Vigili del Fuoco, 118, polizia locale e personale Anas.

E ancora, intorno alle 7 di stamane, un'altra tragica notizia: Cinzia Vacca, villacidrese, 40enne dipendente di Forestas, al volante della sua Ford Fiesta per cause non accertate ha perso il controllo della vettura sulla Statale 196, nel territorio di Villasor, ed è finita fuori strada. L'auto si è ribaltata schiacciandola. Anche in questo caso vano ogni tentativo di soccorso: quando sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco, per estrarre la donna dall'abitacolo, era ormai troppo tardi.

Correlati

Il nuovo shop di Sardegna Live

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop