Venezia

Non ce l’ha fatta il bimbo di 2 anni che aveva ingerito una vite. Michele è morto dopo 5 giorni di agonia

Il piccolo stava giocando in giardino all’improvviso il si è accasciato

Non ce l’ha fatta il bimbo di 2 anni che aveva ingerito una vite. Michele è morto dopo 5 giorni di agonia

Di: Redazione Sardegna Live


I medici hanno fatto tutto il possibile per strapparlo alla morte. Ma Michele, bimbo di appena due anni è morto in ospedale, dopo cinque giorni di agonia. Il piccolo stava giocando in giardino nella sua casa di Zelarino, nel Veneziano, all’improvviso si è accasciato a terra.

I familiari, sotto choc, hanno chiamato il 118. I medici del Suem di Mestre, arrivati sul posto in pochi attimi, hanno iniziato le manovre per la rianimazione. Michele era in arresto cardiaco, e il personale sanitario ha provato in tutti i modi a ripristinare il battito. La difficoltà nell’intubarlo ha fatto intuire ai medici cosa fosse accaduto: la vite di metallo in mezzo alla trachea gli impediva infatti qualsiasi forma di ossigenazione. Grazie ai massaggi cardiaci praticati, l’oggetto è risalito e i medici sono riusciti a rimuoverlo.

Ma le lesioni riportate dalla vite sono risultate troppo gravi e i medici della Pediatria di Padova, dove era stato trasferito dall’Angelo, non hanno potuto far nulla per salvargli la vita. 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop