Sassari

La Dinamo al cospetto della corazzata Milano. Pozzecco: “Squadra tosta ma ce la giocheremo”

Palla a due domenica 7 aprile alle 17.00

La Dinamo al cospetto della corazzata Milano. Pozzecco: “Squadra tosta ma ce la giocheremo”

Di: Antonio Caria


Obiettivo: proseguire la striscia positiva. La Dinamo Banco di Sardegna si confronterà domenica 7 aprile (palla a due alle 17.00, diretta Eurosport 2), in trasferta contro l’Olimpia Milano.

Queste le parole di Gianmarco Pozzecco, reduce dal rinnovo biennale del contratto, questa mattina nella Club House Societaria: “Voglio iniziare facendo i complimenti a Milano per il suo percorso in Eurolega, ieri naturalmente ho tifato per loro nella gara di Eurolega. Ho lavorato per quasi due anni a stretto contatto con Livio Proli che in quel periodo ha costruito una realtà entusiasmante e consolidata in Europa. Milano in Eurolega ha lottato fino a ieri e questo la dice lunga su quanto di positivo abbiano fatto”.

“Domenica proveremo a vincere, i ragazzi si stanno impegnando, stanno dando tutto quello che hanno – queste ancora le sue parole -. Questa settimana non avendo giocato in coppa sono cambiate un po’ certe dinamiche e abbiamo affrontato difficoltà diverse. Ma sono certo che gli allenamenti di oggi e di domani ci aiutino a giocare una partita che è la più difficile della stagione, perché Milano è la prima in classifica, affrontiamo una squadra che ha perso una volta”.

Dopo la sconfitta di ieri ti aspetti una Milano più arrabbiati o frustrati?

“Non è facile fare calcoli di questo genere e non è neanche giusto. Affronteremo Milano indipendentemente dal fatto che ieri abbia vinto o perso. Magari alcuni giocatori, come gli italiani, saranno in maggiore forma perché giocando meno in Eurolega puntano tutto sul fare una buona stagione in campionato”.

Sassari è sempre stata la bestia nera di Milano e venendo da una buona striscia dovreste arrivare senza complessi di inferiorità…

“La Dinamo ha sempre fatto partite importanti contro Milano ma questo non condizionerà la partita di domenica se non per il fatto che è chiaro che tutti sperano che questa tradizione continui”.

La scelta di prolungare il contratto cosa significa, detto che già in precedenza avevi detto che stavi lavorando per il futuro a prescindere dal fatto che rimanessi o meno?

“Chiaramente sono grato alla società di avermi dato questa possibilità due mesi fa, di aver apprezzato il mio lavoro e di aver scelto anche di proseguire con me. Però non voglio che si parli troppo di me, perché il palcoscenico è dei ragazzi. Alla ripresa degli allenamenti mercoledì li ho ringraziati perché se la società si è convinta a confermare tutto lo staff è perché loro stanno giocando una buona pallacanestro. Devo ringraziare tutti davvero, sono molto felice”.

In ottica playoff, cosa si aspetta anche riguardo al fatto che qualche avversaria diretta possa crollare?

“Per come è la griglia con così tante squadre a contendersi un posto, alla fine anche se una dovesse perdere colpi o vivere una piccola crisi si avrebbero pochi vantaggi. Sono tante squadre per pochi posti, per arrivare ai playoff devi vincerne tante, perché ci sarà qualche squadra che che non perderà quasi mai e non si può sperare di arrivare a qualificarti ai playoff perdendo e sperando che qualcuno faccia peggio di te”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop