Cagliari

Cagliari-Torino, paura per Castro

Dopo la lunga sosta per le nazionali è ripreso in questo week end il campionato di Serie A e il Cagliari si prepara ad affrontare il Torino

Cagliari-Torino, paura per Castro

Di: Francesca Melis


Dopo la lunga sosta per le nazionali è ripreso in questo week end il campionato di Serie A e il Cagliari si prepara ad affrontare il Torino alla Sardegna Arena nel posticipo previsto per domani 26 novembre alle 20.30.

Come di consueto, Mister Maran, dopo l’allenamento, ha incontrato la stampa al centro sportivo di Assemini. Maran ha esordito con un pensiero rivolto all’allenatore granata Walter Mazzarri, che sarà costretto a saltare la trasferta sarda a causa di un malore: “Vorrei iniziare augurando una buona guarigione a Walter, ci tengo gli arrivi il messaggio d’affetto mio e di tutto il Cagliari.”

Il tecnico rossoblù si concentra sulla partita: “Saranno quasi sicuramente assenti Padoin e Faragò. I ragazzi stanno lavorando bene, sanno cosa fare e potranno darci una grossa mano. È terminato qualche minuto fa l’allenamento e Castro ha avuto una distorsione al ginocchio. Mi riservo di fare domani le convocazioni domani mattina, così avrò tutta la situazione sotto controllo".

Mister Maran è contento della mentalità e dell’approccio dei suoi ragazzi durante la partita: “In queste due settimane abbiamo lavorato bene, con la solita mentalità,senza lasciare nulla al caso. Ci sono tutti i presupposti per continuare come stavamo lavorando prima. I ragazzi convocati nelle Nazionali sono tornati carichi. Il Torino non è una squadra facile. È forte e non dobbiamo farci cogliere impreparati davanti alle difficoltà". 

Continua l’allenatore: “Il Torino è una squadra competitiva, so che può crearci difficoltà, ma so anche quello che possiamo e dobbiamo fare noi. Loro sono molto fisici e tengono bene il campo. Quella di domani è una partita importante, non tanto per la classifica, ma perché è la prima di 8 gare in 32 giorni. Partire con il piede giusto darebbe una spinta morale”.

Il tecnico rossoblù rivolge sempre un pensiero ai tifosi verso i quali non solo mostra gratitudine ma si sente anche responsabile: “Un grande risultato alla Sardegna Arena, nel nostro stadio, con la nostra gente, ci darebbe una forza notevole. La tifoseria ci sta dando fiducia, ci segue e ci incoraggia. Qualcosa l’abbiamo trasmessa noi con il gioco, questo è per noi motivo di orgoglio, ma anche una grande responsabilità. Dobbiamo affrontare le gare con coraggio, quella di domani è certamente importante sia per il valore dell’avversario che per il momento in cui arriva”.

Qualche assente nella gara di domani, ma anche diversi recuperi: “In assenza di Padoin domani deciderò chi schierare fra Lykogiannis e Pajac, due giocatori molto simili tra loro. Sono tornati a disposizione anche Farias e Klavan. Ragnar ha superato il suo problema, ma è fuori da troppo tempo e deve recuperare la giusta condizione. Bradaric si è allenato bene tutta la settimana. Barella è nel suo momento migliore e questo è per noi un vantaggio. Nicolò ha un grande entusiasmo, è uno carismatico che in campo riesce a portare sfrontatezza. Quella di domani è una gara che può dare parecchio”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop