Cagliari

Cagliari, porto vicino: la barca galleggia a fatica

Difficile stagione dei sardi, potrebbe bastar “perdere”

Cagliari, porto vicino: la barca galleggia a fatica

Di: Redazione


Novanta minuti ancora per sancire chi sarà l’ultima retrocessa di questo folle campionato di Serie A che, per quanto concerne la lotta per la salvezza, è sicuramente la più avvincente degli ultimi anni. Una vera sofferenza per tante squadre, da Crotone e Spal appaiate a 35 punti ma con i calabresi in svantaggio per gli scontri diretti, fino al Cagliari un punto più su fino al Chievo e all’Udinese a 37, ancora matematicamente non certe della permanenza nel massimo campionato. Cinque squadre in sole tre lunghezze, tutte in contemporanea domenica prossima alle ore 18, per un ultimo caldo pomeriggio di maggio.

Il Cagliari ha vissuto una stagione a dir poco travagliata, fra cambi di allenatore, infortuni, rendimento opposto a dismisura fra casa e trasferta e casi di doping (Joao Pedro rischia una pesante squalifica). Dall’arrivo dell’ex bandiera e capitano Diego Lopez non molto è cambiato rispetto alla precedente gestione di Rastelli, artefice della promozione in A tre stagioni fa, di un campionato piuttosto tranquillo la scorsa stagione e di un avvio così così quest’anno, pur costantemente lontano dalla zona a rischio. L’arrivo del tecnico uruguagio aveva inizialmente contribuito all’allontanamento dei sardi dalle zone basse, ipotizzando così una seconda parte del campionato abbastanza serena, almeno fino a 10 settimane fa.

Il rendimento del Cagliari è precipitato al punto tale da essere, tre giorni fa, la terza retrocessa in cadetteria fosse terminato il campionato alla giornata n.36. Poi è arrivata la vittoria imprevista e per questo straordinaria in quel di Firenze, contro una squadra in piena lotta per un posto in Europa League e reduce da un momento di forma straordinario, che era cominciato proprio con la tragica scomparsa di Davide Astori, meravigliosamente ricordato in occasione della sfida fra le due squadre che più avevano visto il difensore protagonista.

Le quote bwin sul match di domenica sono piuttosto equilibrate, per quanto riguarda la sfida dei cagliaritani domenica contro l’Atalanta: la vittoria casalinga è quotata a 2.75, il pareggio a 3.50 mentre l’affermazione in trasferta degli orobici a 2.40. Cagliari che dovrà stare attento a non concedere nel primo tempo come fatto nelle ultime sette uscite, quando per ben 5 volte è andata in svantaggio.

Il Cagliari ha il destino nelle proprie mani, se vince è salvo. Lo sarebbe anche in caso di pareggio o persino sconfitta, qualora il Crotone non dovesse riuscire a vincere nell’ostica trasferta in casa del Napoli: anche dovesse giungere un pari dal San Paolo il Cagliari gioverebbe del vantaggio negli scontri diretti, primo criterio analizzato in caso di arrivo a pari punti.

Fra i sardi si punta tutto sulla ritrovata vena di un Pavoletti in gran spolvero e vero trascinatore nelle ultime 4 settimane, del ritrovato Joao Pedro e di un Cragno gran protagonista nelle ultime partite. La faticosa salvezza, dopo la grande paura, è davvero a un passo.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop