Uta

I video in sardo che fanno divertire il popolo del web: su Fb impazza il fenomeno “Angius’House” di Luigi Bullita di Uta. VIDEO

Video, gag divertenti di pura comicità di alcuni personaggi della vita mondana, da nonna Gisella a Marisa, fino al 15enne Michael

I video in sardo che fanno divertire il popolo del web: su Fb impazza il fenomeno “Angius’House” di Luigi Bullita di Uta. VIDEO

Di: Alessandro Congia


Impazza sui social la “Angius’House”, con tanti video che stanno letteralmente facendo ridere gli utenti del web. Un’idea originale, sobria e dosata senza volgarità con lo scopo finale di far divertire tutti. 

A coronare questo piccolo progetto, insieme a Carla Zedda, c’è Luigi Bullita, 31 anni, di Uta, che si sta laureando in scienze dell’educazione e della formazione e lavora in un centro sociale, con bambini, anziani e diversamente abili: “Ho la passione per il canto e la musica in generale – dice Luigi a Sardegna Live - sin da piccolo sono sempre stato il giullare di casa, ho sempre inscenato questi teatrini per i miei familiari. Sui social ho più volte postato imitazioni di personaggi noti come la D’Urso e la Vanoni. Marisa esiste da almeno un anno su Instagram ma solo recentemente ha avuto un nome, così come Gisella che nel primo video in cui compare su facebook, non è ancora la madre di Marisa. Da questo video a seguito di numerose richieste dei miei contatti ho cominciato a postare un video dopo l’altro sul mio profilo personale. Più postavo e più ricevevo commenti positivi anche per strada. Da qui nasce l’idea di aprire la pagina.

I protagonisti di questi video sono in gran parte frutto di esperienze autobiografiche, la somma di comportamenti spontanei e ricorrenti nella classica famiglia sarda. Anche il mio lavoro mi da numerosi spunti da cui partire per creare nuovi contenuti. I dialoghi sono quasi interamente in sardo campidanese poiché certe espressioni non renderebbero allo stesso modo in italiano e per l’appunto non produrrebbero lo stesso effetto. Credo che il sardo – prosegue Luigi Bullita - sia una bellissima lingua e ed è un nostro dovere tenerla viva poiché sempre di più nelle nuove generazioni si sta perdendo. Mi piace sottolineare e ricordarci che il sardo è una vera e propria lingua con mille sfaccettature e altrettanti dialetti diversi al suo interno. L’intento della pagina è quello di far ridere o almeno sorridere e ironicamente far riflettere su alcune abitudini spingendoci magari a migliorare certi aspetti della nostra vita. Nessuna intenzione di polemizzare o di puntare il dito poiché lo scopo principale della pagina resta quello di regalare qualche sorriso. Il nome della pagina “ANGIUS’HOUSE” fonde un cognome tipicamente sardo in un’espressione inglese perché mi piaceva il suono, che mi ricorda molto le serie tv”. 

Ecco i personaggi:

MARISA: È il primo personaggio che ho creato. Occhi e bocca grandi non sono un caso. Sottolineano il suo essere pettegola e impicciona. Nonostante questo, vive per la sua famiglia e vive in simbiosi con la mamma. Instancabile, durante le sue giornate pensa ai bisogni di tutta la sua famiglia ritagliando raramente qualche momento per se stessa. Forse è anche questo che la rende così nevrotica!

VINCENZO: Marito di Marisa, lavora come carpentiere. È il tipico bonaccione che pur di non litigare soprassiede anche su quello che non riesce a digerire.

GISELLA: è per l’appunto la madre di Marisa che assomiglia alla figlia per spontaneità e modi diretti. Il suo personaggio è quello che piace di più perché rappresenta un po’ la nonna che tutti abbiamo o vorremo avere.È lei il centro di questa famiglia. La bontà, la saggezza e anche le risate! Ma c’è da dire che non dimentica mai un’offesa! Inoltre vediamo che entra spesso in conflitto con la figlia, sottolineando quanto essa sia poco abile nell’affrontare le cose.

DONATELLA: al momento è l’unico personaggio da me non interpretato, bensì da mia cugina Carla Zedda, è la sorella minore di Marisa. È sposata con Pier Andrea che comparirà più avanti.

Il suo personaggio rappresenta quel membro egoista della famiglia che non si cura altro che di se stessa lasciando sulle spalle di Marisa tutte le responsabilità. Le due sorelle sono comunque legate da un forte sentimento e dalla passione per il pettegolezzo.

VERONICA: Figlia appena maggiorenne della coppia, è al quinto anno della scuola superiore ed è indecisa sul suo futuro. Studiosa, orgoglio di mamma e papà!

MICHAEL: quattordicenne appassionato di videogiochi e musica Trap! Il tipico adolescente che cerca di imitare i gaggi più grandi e non capisce ancora che “20 euro” non piovono dal cielo.

ROMANO: inizialmente solo una comparsa, tornerà ad interagire con la famiglia Angius. Rappresenta quella parte di impiegati nell’amministrazione pubblica e privata che mostrano scarsa empatia con gli utenti con cui si devono interfacciare per lavoro. A chi non è mai capitato?

Zia VITTALIA: È la cognata di Gisella. Arguta, diffidente e invidiosa. Non riesce proprio a gioire della felicità altrui, e tende a vedere cose che non ci sono per sviluppare le sue narrazioni che poi diventeranno “voci di paese” volte a ledere qualcuno. 

La pagina: https://www.facebook.com/AngiusHouse-103675971062167/ 

Guardate il VIDEO

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop