Sestu

Avvistata una ‘vedova nera sarda’, si tratta di un esemplare di Argia. Sul posto Forestale e Compagnia Barracellare

L’aracnide appartiene alla famiglia Theridiidae, l'esemplare è stato ritrovato in campagna, a Is Crusu

Avvistata una ‘vedova nera sarda’, si tratta di un esemplare  di Argia. Sul posto Forestale e Compagnia Barracellare

Di: Alessandro Congia


Un post con tanto di foto del temuto ragno in via di estinzione. Mario Alberto Serrau, di Sestu, racconta l’accaduto: “Lo ha individuato mio suocero mentre lavorava in un terreno a Is Crusu, nei pressi della piscina comunale – dice – tant’è che abbiamo avvisato sia la Forestale e sia la Compagnia Baracellare che hanno confermato e identificato con certezza il ragno le cui dimensioni, forma e colore sono pari a quelle di una moneta da due euro”.

In Italia assieme alla Loxosceles rufescens è una delle poche specie il cui morso può creare un serio pericolo per gli esseri umani. Latrodectus tredicimguttatus, anche nella variante genetica sarda, è il parente stretto della vedova nera americana Latrodectus mactans, dal morso estremamente più pericoloso.

Dal punto di vista scientifico, è un rarissimo ragno velenoso presente in Sardegna: si tratta della Malmignatta Latrodectus tredecimguttatus, un ragno meglio noto come la “vedova nera mediterranea”, in sardo conosciuta e temuta con il nome di ‘Argia’.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop