Oristano

M5S in Consiglio Regionale: “La Regione assuma gli Oss idonei della graduatoria del 2017”

La mozione del consigliere Alessandro Solinas, primo firmatario, sottoscritta anche dai consiglieri pentastellati Desirè Manca, Roberto Li Gioi, Michele Ciusa

M5S in Consiglio Regionale: “La Regione assuma gli Oss idonei della graduatoria del 2017”

Di: Alessandro Congia


“Sono oltre 140 e quasi tutti impiegati a tempo determinato da oltre un anno gli operatori socio sanitari inseriti nelle graduatorie del 2017 pubblicate dalla Assl di Oristano ma mai assunti. Figure professionali specializzate di cui in questo periodo di grave emergenza sanitaria c’è una grave carenza all’interno dell’Ats. E il fatto che si stia continuando ad attingere da graduatorie datate o a stipulare contratti precari interinali lo dimostra. Eppure, a fronte del grandissimo e comprovato impegno, gli Oss risultati idonei tre anni fa che hanno prestato servizio in prima linea nella fase più acuta dell’emergenza oggi rischiano di perdere la possibilità di venire stabilizzati se questo non avverrà entro il prossimo 30 settembre, data in cui, per effetto della normativa vigente, la graduatoria scadrà”.  

Questa la premessa del consigliere regionale del M5S Alessandro Solinas, primo firmatario di una mozione (sottoscritta dai consiglieri pentastellati Desirè Manca, Roberto Li Gioi, Michele Ciusa) che impegna la Giunta e l’assessore regionale alla Sanità a procedere all’assunzione degli idonei inseriti nella graduatoria della Assl di Oristano del 2017 in scadenza a fine mese.

“Non possiamo permettere che a seguito delle rassicurazioni fornite dall’assessore regionale alla Sanità Nieddu circa l’assunzione a tempo indeterminato di questi lavoratori, non si arrivi alla stipula di contratti di lavoro stabili. Il ricorso sistematico alla stipula di contratti a tempo determinato per coprire il fabbisogno ordinario di personale, a cui dovrebbe invece correttamente sopperirsi attraverso la chiamata delle graduatorie vigenti, si pone anche in violazione dei principi costituzionali che presiedono all’attività della pubblica amministrazione. La stessa Corte Costituzionale ha infatti ribadito (con la sentenza 126/2020) che lo scorrimento delle graduatorie non entra in contrasto con i principi di buon andamento della pubblica amministrazione ma consente altresì il risparmio derivante dall’espletamento di nuovi concorsi”.

“Se la strada dell’assunzione entro settembre non fosse percorribile -prosegue Alessandro Solinas - chiediamo all’assessore Nieddu di intraprendere un dialogo con le istituzioni statali per valutare l’opportunità di prorogare la validità della graduatoria in esame. È infatti necessario creare al più presto le condizioni che consentano la stabilizzazione di tutti gli idonei e tutelare così il patrimonio di esperienze professionali in possesso dei tanti precari al lavoro negli ospedali oristanesi”.

 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop