Macomer

L'apertura del Cpr genera un terremoto in Comune: due consiglieri si dimettono

Due esponenti della minoranza hanno abbandonato l'aula accusando la maggioranza di scorrettezza politica

L'apertura del Cpr genera un terremoto in Comune: due consiglieri si dimettono

Di: Redazione Sardegna Live


L'apertura del Centro per rimpatri di Macomer ha generato un terremoto nel  Consiglio comunale del paese del Marghine. I consiglieri di minoranza Daniele Nieddu e Arturo Uleri si sono infatti dimessi accusando la maggioranza di scorrettezza politica.

L'ennesima rottura nasce dopo le dimissioni, avvenute in precedenza, di quattro esponenti ugualmente di minoranza in seguito all'inchiesta Ippocrate che aveva travolto il sindaco Antonio Succu (ai domiciliari).

Nieddu e Uleri, del gruppo Uniamoci per Macomer, hanno così lasciato all'opposizione un solo esponente, Maurizio Cossu del M5s. Il gruppo di maggioranza ha comunque intenzione di andare avanti nonostante i dimissionari abbiano chiesto le dimissioni della Giunta.

 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop