Cagliari

Giunta Regionale. Raggiunto l’accordo: Pais (Lega) alla presidenza del Consiglio, pace fatta con i Riformatori

Ecco i nomi e gli Assessorati

Giunta Regionale. Raggiunto l’accordo: Pais (Lega) alla presidenza del Consiglio, pace fatta con i Riformatori

Di: Roberto Tangianu


Il Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, durante il vertice di ieri a Villa Devoto, dovrebbe essere riuscito a tessere le trame intrise di insidie che la formazione della nuova Giunta sembrava gli stesse riservando.

Sulla carta dovrebbe essere tutto già definito. Le strette di mano che hanno chiuso il terzo vertice collegiale post voto del centrodestra, infatti, dovrebbero aver sciolto i nodi che giovedì scorso hanno costretto il neo governatore a nominare solo cinque dei dodici assessori della sua squadra, avocando a sé le altre sette deleghe. 

Andando con ordine la situazione dovrebbe essere questa. Pace è fatta con Riformatori Sardi che entrano nell’esecutivo con due assessorati, ottenendo in questo modo quanto avevano proposto al presidente della Regione, oltre a garanzie sull'attenzione massima sulle questioni insularità e accise. 

Infatti, per loro si parla delle deleghe ai Lavori pubblici, all’Industria, che a questo punto Solinas non terrebbe più per sé, oppure agli Affari generali. Per quest’ultima nei corridoi del Palazzo si fa il nome anche del leghista ogliastrino Giorgio Todde.

E’ stato raggiunto anche l’accordo sul massimo rappresentante dell'Assemblea sarda. A Michele Pais della Lega, il più votato nel collegio di Sassari lo scorso 24 febbraio, dovrebbe andare la presidenza del Consiglio. Dopo le tre fumate nere di giovedì scorso, nella prossima seduta in programma per martedì 9 aprile, a Pais serviranno 31 voti per diventare presidente. Infatti, se Forza Italia non dovesse sostenere il leghista, continuando a puntare su Antonello Peru, i voti del centrodestra dovrebbero essere proprio 31, ovvero quelli richiesti per ottenere la maggioranza.

Per quanto riguarda le altre deleghe sembrerebbe sempre più certo il nome di Daria Maria Inzaina della Lega all’Agricoltura, mentre all’Udc di Giorgio Oppi dovrebbe essere assegnato o l’assessorato alla Pubblica istruzione e ai Beni culturali con Andrea Biancareddu, oppure quello ai Trasporti, quest’ultimo conteso anche da Sardegna 20Venti. 

Per quanto riguarda l’Urbanistica si parla dell’esponente del Psd’Az Quirico Sanna, avvocato, gallurese di Monti, ex vicesegretario nazionale del partito.

Tutto ciò senza dimenticare l’obbligo che almeno 4 donne devono far parte della Giunta, ovvero la soglia minima obbligatoria per legge. 

Definite alcune di queste deleghe e confermati i nomi, la squadra dovrebbe essere pronta e andrebbe a completare la Giunta nominata giovedì scorso e composta al momento da Alessandra Zedda di Forza Italia al Lavoro, Mario Nieddu della Lega alla Sanità, Giuseppe Fasolino di Forza Italia alla Programmazione, Gianni Lampis di Fratelli d'Italia all'Ambiente, e Gianni Chessa del Psd'Az al Turismo.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop