Cagliari

Salvini a Cagliari: "Manterremo le promesse: sul comodino il programma con cui abbiamo vinto le elezioni"

Il ministro dell'Interno sui pastori: "Bisogna chiudere definitivamente la situazione". Sui 5 stelle: "Non hanno un’esperienza amministrativa consolidata"

Salvini a Cagliari:

Di: Redazione Sardegna Live


Sulla vertenza pastori: “Sono disponibile ad aprire nuovamente le porte del Viminale o a ritornare in Sardegna per chiuderla definitivamente la situazione nell’interesse di tutti. Ringrazio i pastori, così come giusto che fosse, che hanno permesso che l’esercizio del voto fosse libero, tranquillo e sereno. Ribadisco come in tanti che chi con passamontagna e bastoni aggrediscono la gente non sono pastori, ma sono delinquenti. Quelli sono criminali e se verranno beccati saranno trattati come criminali, mentre colore che vogliono semplicemente mungere e fare formaggio hanno altri modi di agire”. E poi sul tavolo tra pastori e industriali: “Se ci fosse qualche industriale che ritiene inutile continuare a discutere secondo me sbaglia. Se ci fosse qualche industriale che pensa che il ministro dell’Interno userà le maniere forti con i pastori ha fatto male i suoi conti”.

Le promesse.“E’ una Terra che non chiede miracoli, di bacchette magiche, di elemosina. E’ una Terra che chiede lavoro, sanità e trasporti e quindi su questo ci metterà l’anima perché si mantengano gli impegni presi. Vale per me a livello nazionale e vale per Christian Solinas e per tutti i neoeletti a livello locale avere sul comodino, la sera, il programma con cui abbiamo vinto le elezioni perché noi a quello dobbiamo rispondere”.

Sul Movimento 5 stelle. “E’ chiaro che loronon hanno un’esperienza amministrativa consolidata negli anni. Amministrano pochi Comuni, non amministrano nemmeno un’altra Regione. Non devo fare il difensore di altri, però è chiaro che quelle comunali e regionali sono le competizioni che a loro sono meno congeniali. Ho detto a Luigi Di Maio fossi in te non ne farei un dramma perché un conto è il dato politico e un conto è il dato locale con tante liste civiche, di tradizioni di sindaci apprezzati da tutte le parti politiche. Ci sono momenti in cui non ti va bene e altri in cui ti va bene. Bisogna continuare a lavorare duramente”. 

Ringraziamenti.“Ho visitato tanti comuni, tanti me li porto nel cuore, quest’estate spero di riuscirmi a fare un giorno non di politica, ma di vacanza in costume da bagno e non vi dirò mai dove andrò così lo farò in santa pace. Ci tengo fra gli altri comuni a ringraziare dove la Lega è primo partito. Ne ho segnato qualcuno: Alghero, Iglesia, Girasole, Illorai, Oristano, Quartucciu. Questo dopo l’enorme soddisfazione che per me è iniziata la notte degli exitpool, del mitologico testa a testa. Siamo un paese fantastico”.


 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop