Gesico

La comunità di Gesico piange Gigliola Manca: era una delle fondatrici della Pro Loco

Un lungo e commovente post sui social del presidente del sodalizio cittadino, Carlo Carta: “Sempre sorridente, ironica, attenta ai bambini nelle mille e una iniziative portate avanti in questi 30 anni di attività”

 La comunità di Gesico piange Gigliola Manca: era una delle fondatrici della Pro Loco

Di: Alessandro Congia


 e ne va una persona buona, sempre sorridente e partecipe alle tantissime iniziative dell’associazione turistica Pro Loco di Gesico. Gigliola Manca aveva 56 anni e un male incurabile, con cui lottava da tempo, se l’è portata via.

Le parole commoventi, il lungo post del presidente del sodalizio cittadino, fondato nel lontano 1991, Carlo Carta, ripercorre i bei ricordi della donna molto attiva nella comunità di Gesico: “Non trovo veramente le parole per descrivere lo stato d'animo di molti che come me, stanno vivendo questo susseguirsi di lutti qui a Gesico. Non abbiamo ancora seppellito Brunetto che il cuore piange nuovamente per Gigliola Manca. La nostra Gigliola. La Gigliola colonna insostituibile della Proloco, bellissima persona. Aveva solo 56 anni e l'ha portata via una brutta malattia in poco più di un anno. Ha combattuto come un drago, spesso dando la sensazione di prevalere su questo terribile male, anche se i momenti di sconforto non saranno mancati di certo viste le limitazioni delle visite e delle cure ai quali molti malati a causa del Covid sono sottoposti. Ma su questo – scrive Carta - scaricherò tutta la mia rabbia e polemica in altre sedi. Ora ci tengo a ricordare Gigliola, straordinaria e fedelissima persona. Sempre sorridente, ironica, attenta ai bambini nelle mille e una iniziative portate avanti in questi 30 anni di attività. Sempre presente, con il tuo lavoro e contributi di idee, la tua scomparsa peserà non poco. Hai contribuito a migliorare questo Paese e per questo verrai ricordata per sempre. Sarai sempre nei nostri cuori perchè una grande persona come te, merita tutto il nostro affetto e la riconoscenza di una Comunità. Sono momenti di sofferenza questi, ma mai paragonabile a quanto hai sofferto in queste ultime settimane. E quando le forze te l'hanno consentito abbiamo persino discusso delle cose da fare nei prossimi mesi. La pubblicazione del libro, il 30° anniversario, la valorizzazione del Monte e della Sagra e soprattutto ritrovata unità, sono delle promesse che ci hai chiesto, scolpite sulla roccia. Te le dobbiamo Gigliola e le manterremmo. A Mario tuo amato marito, alle tue adorate sorelle, ai tuoi adorati fratelli e nipoti, cognati e parenti tutti vadano le nostre sentite condoglianze. Lassù non sarai sola, troverai tanta Proloco, in particolare la tua carissima Alessandra, Pierpaolo e Antonello. Guidateci! Addio Gigliola – conclude Carlo Carta - mi mancherai e ci mancherai tantissimo. Che la terra ti sia lieve socia, e dopo aver faticato tanto nella vita, per il bene della Comunità, riposa finalmente in pace. Per sempre con noi, nei nostri cuori, Gigliola”. 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop