Assemini

Aggredisce il cugino, i Carabinieri lo immobilizzano con lo spray

E’ andato in escandescenza: i militari sono stati costretti ad usare il dispositivo in dotazione

Aggredisce il cugino, i Carabinieri lo immobilizzano con lo spray

Di: Alessandro Congia


Ieri ad Assemini in via Coghe, i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Cagliari, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il locale Tribunale, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, un 30enne incensurato della Provincia di Brindisi, residente a Villa Castelli (BR), ma di fatto domiciliato ad Assemini.

L’uomo, poco prima, in evidente stato di alterazione psico-fisica, senza alcun apparente motivo, aveva aggredito un suo cugino e coetaneo. I carabinieri intervenuti su richiesta della persona offesa che aveva telefonato al numero di pronto intervento112, in considerazione del grave stato di alterazione dell’uomo e dei reiterati, vani tentativi di bloccarlo e riportarlo alla calma, vista la situazione di pericolo, sono stati costretti a far uso del dispositivo spray “Oleoresin Capsicum” in dotazione, riuscendo così ad immobilizzarlo.

Sul posto è immediatamente dopo intervenuto, su richiesta dei militari, personale del 118 unitamente alla locale guardia medica che ha provveduto a somministrargli un sedativo. Successivamente, l’uomo è stato trasportato presso il policlinico di Monserrato, per le dovute valutazioni sanitarie. È stato dimesso in giornata.

Coltello

Ieri sera a Soleminis, nel corso di un servizio coordinato disposto dalla Compagnia Carabinieri di Dolianova, i militari dell’aliquota radiomobile di quel reparto hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per il porto di un coltello di genere proibito un 37enne del posto, disoccupato con precedenti denunce a carico. Questi viaggiava sulla propria auto con due ragazzi di Soleminis rispettivamente di 19 e 21 anni, entrambi disoccupati e incensurati. La perquisizione personale, eseguita d’iniziativa dai militari dell’equipaggio radiomobile, consentiva di rinvenire in una tasca dei pantaloni dell’uomo, un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 24 cm dei quali 13 di lama. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro probatorio penale e assunto in carico in attesa di essere versato presso l’Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Cagliari.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop