In Sardegna

Roma: no alle Olimpiadi. Ma tanti paesi della Sardegna si candidano ad ospitare i Giochi

Da Oliena a Pattada, da Maracalagonis ad Esporlatu. I paesi sardi proposti come sede dei Giochi Olimpici sul web

Roma: no alle Olimpiadi. Ma tanti paesi della Sardegna si candidano ad ospitare i Giochi

Di: Redazione Sardegna Live


Olimpiadi sì, Olimpiadi no. La decisione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, di ritirare la candidatura della Capitale ad ospitare i Giochi Olimpici 2024 ha generato un acceso dibattito destinato a imperversare per alcune settimane negli studi tv. Mentre esponenti politici, amministratori e commentatori si sfidano su un tema tanto delicato, c'è già chi propone come sede dei Giochi le più svariate località della Sardegna.

Le divertenti ed ironiche proposte arrivano dal web. Su Facebook e Instagram, improvvisati e fantomatici comitati olimpici hanno già studiato il logo delle candidature di:

Oliena, il profilo del Monte Corrasi assume i colori degli anelli olimpici nella creazione di Paco Corrias.

Maracalagonis, il centro del Campidano non sarebbe ancora pronto per il 2024 e nella creazione di Sardegna Geographic si candida ad ospitare le Olimpiadi 2040.

Pattada, l'idea è della pagina Questa è Pattada. Due possenti mufloni si lanciano in uno scontro illuminati dalla fiaccola olimpica.

Muravera, la proposta arriva da Andrea Macis che ha realizzato anche il logo della manifestazione stilizzando la bellissima torre costiera dei Dieci Cavalli.

Esporlatu, il Castello del Goceano destinato a divenire un simbolo olimpico al pari del Cristo di Rio? L'idea è della redazione di Radio Limbara.

Torangius, Jimmy Spiga propone il quartiere di Oristano come sede dei Giochi 2024.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop