Tempio Pausania

Violenza sessuale in Costa Smeralda, il figlio di Grillo verso il rinvio a giudizio

I fatti risalgono all'estate 2019. Accusato di stupro da una 20enne assieme ad alcuni amici

Violenza sessuale in Costa Smeralda, il figlio di Grillo verso il rinvio a giudizio

Di: Redazione Sardegna Live


Ciro Grillo, figlio ventenne di Beppe Grillo, è formalmente indagato per violenza sessuale in concorso con tre amici. Si sono infatti concluse le indagini condotte dal procuratore di Tempio Pausania, Gregorio Capasso, e dalla sostituta Laura Bassani. La Procura è pronta a chiedere il rinvio a giudizio per Ciro Grillo, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria.

Era l'estate 2019 quando in una caserma dei carabinieri di Milano si presentò da una ragazza di 20 anni. La giovane era appena rientrata dalle vacanze in Sardegna e aveva denunciato di essere stata stuprata la notte del 16 luglio nella villa di proprietà del comico, al Pevero di Porto Cervo. L'episodio sarebbe avvenuto in seguito a una serata trascorsa al Billionaire insieme a un'amica e conclusa dalle due giovani nella villa di Grillo.

Stando a quanto sostenuto dall'accusa, e a quanto emergerebbe dalle indagini, nella casa si sarebbero consumati rapporti sessuali non consenzienti, dopo abbondante consumo di alcol, ripresi persino col telefonino. Ciro Grillo è difeso da Enrico Grillo. Ernesto Monteverde e Mariano Mameli difendono Edoardo Capitta. Romano Raimondo e Gennaro Velle difendono Francesco Corsiglia, Paolo Costa difende Vittorio Lauria.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop