In Sardegna

Vella a Sardegna Live: "Dal Cts mai un sì per l'apertura delle discoteche" | L'INTERVISTA

L'infettivologo, membro del Cts sardo, chiude la questione: "Lo sanno pure i sassi che le discoteche son pericolose. Ma non è stata solo colpa di Solinas"

Di: Pietro Lavena


Abbiamo raggiunto telefonicamente il professor Stefano Vella, infettivologo di fama internazionale e membro del Comitato tecnico scientifico sardo.

L'esperto, individuato come consulente dalla Regione per quanto concerne l'emergenza sanitaria, chiarisce una volta per tutte quale fosse la posizione del Cts rispetto all'apertura delle discoteche a Ferragosto. "La mail inviata l'11 agosto, di cui tanto si parla, è stata figlia della fretta di chi ci ha consultato tardi. Avremmo dovuto consultarci meglio. Ero contrario all'apertura dei locali, ma ho dato il via libera all'ultima versione dell'ordinanza perché pensavo che le restrizioni inserite ci avrebbe protetto".

"La colpa, però, non è tutta di Solinas che, anzi, era molto protettivo. Ci sono state indicazioni dalla Giunta".

L'INTERVISTA IN COPERTINA

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop