Iglesias

A Iglesias è boom di contagi: 25 nuovi casi, chiudono le scuole per 10 giorni

Venticinque nuovi contagi nell'aggiornamento Ats: chiudono scuole, asili, parchi e campetti. Usai: "Mi rivolgo soprattutto ai giovani: è il momento di affrontare la situazione con grande senso di responsabilità"

A Iglesias è boom di contagi: 25 nuovi casi, chiudono le scuole per 10 giorni

Di: Giammaria Lavena, foto da Comune di Iglesias


A Iglesias sono ben 25 i nuovi contagi, che si vanno ad aggiungere ai precedenti 8. Un brutto colpo per la comunità, pesantemente colpita dall'emeregnza Covid-19. Lo ha comunicato su Facebook il sindaco Mauro Usai, dopo aver ricevuto notizia dall'Ats.

"Ats Sardegna, in una nota inviata nella giornata di oggi, ha comunicato l’individuazione, tra i residenti nel Comune di Iglesias, di 25 nuovi casi di positività al Covid-19 - si legge nella nota -, che si sommano agli 8 pazienti positivi individuati nei giorni scorsi. Oltre ai pazienti positivi, 31 persone si trovano attualmente in quarantena".

"Al fine di contenere il numero dei contagi e di consentire un’accurata attività di screening diagnostici - viene riferito -, il sindaco di Iglesias Mauro Usai ha disposto dalla giornata di domani, sabato 24 ottobre, per un periodo di 10 giorni, la chiusura del plesso scolastico dell’Istituto “Fermi”, in Via Falcone (località Is Arruastas), compresa la succursale dell’Istituto Magistrale “Baudi di Vesme”, dell’asilo nido comunale in Via Falcone (località Is Arruastas), e del plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo Allori (Scuola dell’Infanzia e Primaria) in Via Deledda".

"E' stata inoltre disposta la chiusura dei giardini pubblici, dei campetti sportivi e dello skate park (pressi Scuola Media N.2), e dell’area giochi sita nel Parco delle Rimembranze. Sentito il parere del prefetto di Cagliari, in collaborazione con le Forze dell’Ordine si provvederà a rafforzare l’attività di controllo in alcune aree della città, frequentate in special modo dai più giovani, allo scopo di vigilare sul rispetto del distanziamento interpersonale e dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

"Verrà inoltre incentivata la vigilanza nei distributori automatici di cibi e bevande e nelle aree adiacenti, con la prescrizione, per i titolari, di garantire gli ingressi contingentati e l’utilizzo dei dispositivi di protezione - comunica il primo cittadino -. Considerata l’attuale situazione sanitaria, la conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente del Consiglio Daniele Reginali, ha stabilito che il prossimo Consiglio Comunale, previsto per giovedì 29 ottobre, verrà svolto in videoconferenza".

"Mi rivolgo in special modo ai giovani - ha sottolineato Mauro Usai -, questo è il momento di affrontare la situazione con grande senso di responsabilità, al fine di tutelare voi stessi e le persone più vicine. Occorre rispettare rigorosamente le prescrizioni relative al distanziamento interpersonale e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Sono sicuro che dimostrerete grande attenzione e grande senso della responsabilità, come fatto in molte occasioni”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop