In Sardegna

Mezzi stracolmi e studenti lasciati a terra. La denuncia: "Scandaloso e pericoloso"

Studenti ammassati all'interno dei pullman. La consigliera Laura Caddeo lancia l'allarme: "È questo il 'tutto sotto controllo' dichiarato dal presidente della Regione e dall'assessore Biancareddu?"

Mezzi stracolmi e studenti lasciati a terra. La denuncia:

Di: Giammaria Lavena, foto ansa


Nelle scorse settimane, in vista dell'imminente rientro a scuola, si è discusso tanto sui possibili disagi degli studenti negli spostamenti dai vari paesi tramite mezzi di trasporto pubblici per raggiungere gli istituti di competenza. I possibili disagi a cui si fa riferimento riguardano principalmente la scarsità di mezzi per il trasporto in sicurezza dei ragazzi, e di conseguenza il sovraffollamento dei pochi a disposizione, creando pericolose situazioni di assembramento. 

Quelli che erano timori stanno trovando conferma nelle testimonianze diffuse sui social, dove alcune foto immortalano gli studenti ammassati all'interno dei pullman. L'allarme su Facebook è stato lanciato dalla consigliera regionale dei Progressisti, ex preside, Laura Caddeo: "È questo il 'tutto sotto controllo' dichiarato dal presidente della Regione e dall'assessore Biancareddu in materia di trasporti per gli studenti che frequentano le scuole secondarie di secondo grado?", si chiede l'esponente dell'opposizione, prima firmataria di una interrogazione presentata oggi sul nodo trasporti.

Su questo tema la consigliera ricorda di aver chiesto una seduta straordinaria del Consiglio regionale. "Volevamo conoscere dall'assessore se tutto era pronto - racconta -, se i mezzi sarebbero stati sufficienti a garantire la sicurezza, se le corse dedicate agli studenti fossero state incrementate vista la possibilità di viaggiare con l'80% della capienza. Naturalmente la seduta non c'è stata perché ritenuta non necessaria. Questa foto dimostra il contrario, e se l'assembramento appare ordinato è solo merito di quegli studenti e di quelle studentesse".

"Ci sono situazioni molto più caotiche e perfino gruppi di studenti che restano a terra e devono aspettare che qualcuno vada a prenderli - conclude -. È ingiusto, scandaloso e pericoloso".

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop