In Sardegna

La protesta dei prof precari: "Siamo usa e getta, ora stabilizzateci"

Circa 5.000 docenti sardi a caccia di assunzione stabile

La protesta dei prof precari:

Di: Redazione Sardegna Live


Sono circa cinquemila gli insegnanti precari in Sardegna che chiedono la stabilizzazione nella scuola. Questo pomeriggio le delegazioni delle associazioni Anli e Anddl hanno manifestati davanti alla sede del Consiglio regionale per chiedere maggiore attenzione rispetto alla loro situazione.

"Insegniamo da anni senza certezze - denuncia Rosa Mulas della Anli - Siamo docenti usa e getta: entriamo a settembre e veniamo liquidati a giugno". Il concorsoè alle porta, ma solo duecento su cinquemila avranno la possibilità di passarlo. I manifestanti hanno due proposte da fare alle istituzioni: "Una - spiega la docente di sostegno dell'Andll, Danila Cossu - può essere quella delle assunzioni preferenziali per bilinguismo. La procedura è avviata, ma manca ancora l'accordo finale".

L'altro percorso sarebbe quello della valorizzazione degli anni di servizio e di formazione. E un concorso riservato a chi ha maturato esperienza sul campo per almeno tre anni. "Noi non vogliamo essere- gli esodati dell'insegnamento".

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop