In Sardegna

La Sardegna è un inferno di fuoco: 24 incendi e 10 interventi aerei

Da Bonorva a Masullas operatori chiamati a fare gli straordinari, è un weekend grigio

La Sardegna è un inferno di fuoco: 24 incendi e 10 interventi aerei

Di: Redazione Sardegna Live


Un fine settimana soffocato dal fumo delle fiamme che hanno devastato la Sardegna da nord a Sud. Il bilancio di questa domenica non è meno drammatico di quello di ieri. Sono 24 gli incendi che hanno interessato durante tutta la giornata il territorio regionale, in dieci occasioni si è reso necessario l'intervento aereo. 

Gli elicotteri del Corpo Forestale decollati da Alà, Anela, Bosa, Fenosu (Super Puma e Eli Fenosu) e tre canadair sono intervenuti a Bonorva dove non erano state domate le fiamme del giorno precedente in località “S'Ena 'e Sunigo”. A coordinare le operazioni la Stazione di Bonorva coadiuvata dal personale eliportato, da CFVABonorva, Ozieri, GAUF di Ozieri, Forestas Monte Borghesu Monte Traessu, Thiesi, Anela, Monte Pirastru, Monte Bassu, Mariani, i Volontari Prociv Illorai e Prociv Mores. Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso, per via delle continue riaccensioni. Ancora attivi due fronti di 800 metri ognuno. Al momento si stimano 2.000 ettari di superficie bruciata.

Anche a Orgosolo l'incendio di ieri ha ripreso vigore in giornata. In località “Mariane” sono intervenuti gli elicotteri provenienti dalle basi del Corpo forestale di San Cosimo, Farcana, Sorgono e un Canadair. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dalla Stazione di Orgosolo coadiuvata dal personale eliportato, da CFVAOrgosolo, CFVA Gavoi, Autocolonna CFVA CA, Forestas Tuttavista, Basso Cedrino, Berchida – Montalbo, Lanaitto, Monte Novu, Montes – Iseri, Montes Iseri due squadre di Volontari, una squadra dei Vigili del fuoco. L'incendio d'interfaccia ha interessato una superficie di circa 100 ettari, lambendo le abitazioni. Le operazioni di spegnimento si sono finalmente concluse attorno alle 17.

Seconda giornata di fuoco anche a Sarule  località, in località “M.Mureddisonno”, dove sono intervenuti gli elicotteri provenienti dalle basi del Corpo forestale di Farcana, Fenosu e San Cosimo e due canadair. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dalla Stazione di Orani coadiuvata dal personale eliportato, da sette squadre Forestas, una squadra Compagnia barracellare e da sei squadre di volontari. L'incendio ha interessato una superficie di circa 50 ettari di vegetazione, lambendo anche in questo caso le abitazioni. Nel tardo pomeriggio la parola fine.

Identica situazione nelle campagne di Uri, dove le fiamme divampate ieri in località “Marroso” hanno richiesto ancora oggi l'intervento di tre elicotteri decollati dalle basi del Corpo forestale di Fenosu (Super Puma), Bosa e Limbara e un canadair. Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso. A dirigere le operazioni, ora concluse, la Stazione di Ittiri coadiuvata dal personale eliportato, da una squadra di Forestas, una squadra Compagnia barracellare, una  squadra dei Vigili del fuoco e due di volontari di Protezione civile. In fumo una superficie di circa 400 ettari di vegetazione.

Allarme anche fra Borutta e Thiesi , in località “Binza Manna”. Due elicotteri della flotta regionale sono giunti sul posto da Fenosu (Super Puma e Eli-Alà), un elicottero dalla base di Bosa e un canadair. La Stazione del Corpo forestale di Thiesi ha preso il comando collaborando con numerose squadre a terra.

A Ussana, un elicottero della Regione è giunto in località “Su Meriagu” da Villasalto. I forestali di Dolianova hanno coordinato gli interventi portati avanti in sinergia con il personale eliportato, una squadra della Compagnia barracellare di Ussana, una squadra di volontari di Monastir "Orsa S. Lucia". 

In località “Zinnigas”, a Genuri, si è reso necessario il supporto di un elicottero proveniente dalla base del Corpo forestale di Fenosu. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dalla Stazione di Barumini coadiuvata dal personale eliportato, da una squadra Forestas del cantiere Barumini -Centro Urbano e una squadra della Compagnia barracellare di Setzu. 

Fiamme anche a Sarraoch, in località “Coddu de sa cresia”. Un elicottero della Region proveniente dalla base del Corpo forestale di Pula ha operato sotto il coordinamento della Stazione di Pula coadiuvata anche da una squadra Forestas del cantiere di Sarroch-Sa Stria e da una squadra di volontari dell'associazione di Capoterra Santa Barbara. 

Ancora, a Masullas l'incendio ha interessato la località “Pranu Basciu”. Lì è intervenuto un elicottero proveniente dalla base di Fenosu. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dalla Stazione di Ales coadiuvata dal personale eliportato, dal GAUF-CFVA di Oristano (Gruppo Analisi e Uso del Fuoco), tre squadre Forestas e i Vigili del fuoco di Ales. L’incendio ha addirittura lambito la periferia dell'abitato.

A Iglesias, invece, sono due i velivoli intervenuti in località “Cuccu Mannu" dopo essere decollati da Pula e Marganai. La locale Stazione ha coordinato gli interventi del proprio personale e di quello eliportato oltre a due squadre Forestas, una squadra di volontari e altre forze di polizia.  

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop