Uta

Agenti feriti a Uta. La solidarietà di Zoffili e Morrone

Gli esponenti della Lega sollecitano il ministro Bonafede: "Più strumenti per gli agenti di polizia penitenziaria"

Agenti feriti a Uta. La solidarietà di Zoffili e Morrone

Di: Redazione Sardegna Live


“Solidarietà e vicinanza agli agenti della Polizia penitenziaria in servizio alla Casa circondariale di Cagliari-Uta aggrediti da un detenuto ricoverato nel reparto di servizio di assistenza intensiva". Così in una nota i parlamentari Eugenio Zoffili, commissario della Lega  in Sardegna, e Jacopo Morrone, già sottosegretario alla Giustizia.

"Gli agenti - prosegue il comunicato degli esponenti del Carroccio - si sono dovuti avvalere delle cure del Pronto soccorso. La Polizia penitenziaria deve garantire la sicurezza 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, mettendo a rischio la propria incolumità. Sono infatti all’ordine del giorno aggressioni sempre più violente contro gli agenti che devono potersi tutelare e difendere con strumenti di protezione adeguati (come il taser) indispensabili per non mettere a repentaglio la propria integrità fisica, né quella dei detenuti che li aggrediscono. La risoluzione di questo problema non può essere più rimandata. Per questo sollecitiamo il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria”. 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop