Oristano

Coronavirus. Oltre 400mila euro per operatori economici e famiglie oristanesi

Lutzu: “Emergenza senza precedenti”

Coronavirus. Oltre 400mila euro per operatori economici e famiglie oristanesi

Di: Antonio Caria


300 mila euro per gli operatori economici e 122 mila euro per le famiglie oristanesi sono gli stanziamenti decisi dalla Giunta comunale di Oristano guidata dal Sindaco Andrea Lutzu per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

“In un momento di gravità eccezionale servono misure eccezionali e nei limiti di ciò che ci consentono le casse comunali la Giunta comunale ha stabilito una serie di interventi che, unitamente alle azioni messe in campo dal Governo nazionale e dalla Regione, possono contribuire ad attutire gli effetti economici della crisi sanitaria – ha dichiarato il primo cittadino -. Questa è una emergenza che non ha precedenti e che non è paragonabile neanche a uno stato di guerra. Interessa ogni nazione e ogni fascia sociale e le istituzioni hanno il dovere di fare tutto quanto è in loro potere per stare affianco alle imprese e alle famiglie”.

Inoltre è stato deciso lo slittamento del pagamento dell’imposta comunale al 31 luglio, la sospensione del pagamento mensile marzo/giugno del canone di occupazione del suolo e delle aree pubbliche dei mercati, lo slittamento delle rate della Tari 2020al 16 luglio, 16 settembre, 16 novembre e 16 dicembre, l’accelerazione dei pagamenti alle imprese e ai professionisti, la sospensione dei termini di emanazione dei procedimenti amministrativi sino al 31 maggio e lo slittamento al 30 giugno rette di asili, ludoteche, scuolabus (“i mesi di chiusura dei servizi per emergenza non saranno addebitati” spiegano dal Comune).

Per quanto concerne l’imposta di soggiorno, è sospesa da aprile a dicembre e slittano i termini del pagamento del primo trimestre al 15 giugno,  mentre le mensilità gennaio/aprile 2020 delle locazioni e concessioni di immobili comunali sono prorogate al 30 giugno.

Infine per la liquidazione, controllo e accertamento, riscossione anche coattiva di contenzione di tributi comunali, è sospeso l’invio degli atti sino al 31 maggio.

“Le risorse occorrenti a finanziare queste misure sono state recuperate dai risparmi derivanti dalla sospensione della quota capitale dei mutui secondo quanto disposto dal Governo – ha concluso il primo cittadino -. Nei prossimi giorni i dirigenti comunali renderanno note le modalità di individuazione dei soggetti destinatari degli aiuti comunali”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop