Sassari

Coppia sarda bloccata a Manchester: “Non sappiamo come e cosa fare”

“Tra voli annullati abbiamo già perso più di 800 euro”

Coppia sarda bloccata a Manchester: “Non sappiamo come e cosa fare”

Di: Cristina Tangianu


Ci sono altri due sardi che tramite Sardegna Live lanciano un appello: “Abbiamo necessità di rientrare a casa”.

Il grido d’aiuto, in piena emergenza coronavirus, da parte di Antonio e Dolores, sassaresi di 26 anni, è rivolto alle istituzioni.

“Non riusciamo a parlare con nessuno. L'ambasciata ci ha detto di controllare i voli da Londra per Roma e così abbiamo fatto, ma la paura per un soggetto come me è tanta e non ci sentiamo tutelati da nessuno”.

Antonio ha, infatti, il diabete di tipo 1 e per questa situazione non nasconde la sua preoccupazione: “Siamo venuti qua per un percorso di studi, iniziato il 15 ottobre 2019 e terminato venerdì scorso. Sabato 21 avremo dovuto prendere il volo. Io ho il diabete di tipo 1 e sto per terminare i presidi medici. Nessuno ci ha ascoltati, nessuno ci ha dato una mano. Non sappiamo come fare. Ci vogliono 6 ore di bus per arrivare a Londra, 5 ore in aeroporto, con il volo per Roma arriviamo alle 23 circa e dobbiamo dormire una notte lì prima di prendere il volo per Cagliari”.

Da considerare, ovviamente, la questione economica: “Solo ieri, con i voli che ci hanno annullato, abbiamo perso più di 800 euro che ci rimborsano con buoni da utilizzare per 1 anno. Roba da pazzi”.

Questa è una delle tante richieste d’aiuto che ci giungono in redazione da parte di sardi che vorrebbero rientrare nell’Isola e che noi accogliamo per portarla all’attenzione di tutti, soprattutto di chi ha il dovere di dare risposte.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop