Sassari

Il superboss mafioso Bagarella morde un agente a Sassari

Cognato di Totò Riina, ha morso un agente di polizia penitenziaria nel carcere di Bancali

Il superboss mafioso Bagarella morde un agente a Sassari

Di: Redazione Sardegna Live


Il superboss di Cosa Nostra Leoluca Bagarella torna a far parlare di sé. Ha morso un agente del Gom della polizia penitenziaria nel carcere di Bancali (Sassari), dove è detenuto.

L'episodio, secondo quanto emerge, si è verificato mentre Luchino Bagarella, che è in regime di 41 bis, veniva trasferito nella sala delle videoconferenze da dove avrebbe dovuto assistere all'udienza del processo in corso a Palermo che lo vede imputato per la trattativa Stato-Mafia. L'uomo è stato subito riaccompagnato in cella.

Nato a Corleone il 3 febbraio 1942, è il fratello di Ninetta Bagarella, moglie del capo dei capi Totò Riina. Assassino spietato, è stato autore di svariati omicidi negli anni '70 e '90, oltre che diretto responsabile di alcuni tra i più gravi fatti di sangue di Cosa Nostra, tra cui la Strage di Capaci e il sequestro del piccolo Giuseppe Di Matteo. Ha avuto condanne per omicidio multiplo, traffico di droga, ricettazione e strage.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop