Sestu

Gabbiano ferito e denutrito salvato dalla Compagnia Barracellare: è in cura al Centro Fauna Selvatica di Monastir

Il volatile è stato recuperato

Gabbiano ferito e denutrito salvato dalla Compagnia Barracellare: è in cura al Centro Fauna Selvatica di Monastir

Di: Alessandro Congia


Lo hanno trovato ferito, denutrito e impossibilitato a prendere il volo, i dipendenti di una concessionaria di auto, nei parcheggi dell’autosalone, sulla provinciale 8, all’ingresso di Sestu. Così, sono stati avvisati i Vigili Urbani che a loro volta hanno immediatamente contattato la Compagnia Barracellare che è intervenuta.

Il povero gabbiano, che aveva visibilmente le zampette intrappolate da una palatura da pesca con lenza e ami, è stato soccorso dal Comandante Antonio Fadda, il quale insieme agli agenti, si è adoperato per trasportare il volatile al Centro di Cura Fauna Selvatica a Monastir. Il piccolo gabbiano non corre pericolo di vita, sarà curato dai veterinari per poi essere liberato.

Dell’episodio è stato notiziato anche il sindaco di Sestu Paola Secci, la quale ancora una volta ha elogiato l’operato della Compagnia Barracellare, il cui compito, oltre alle attività di Polizia Rurale, locale e urbana, di antincendio, attività di controllo e monitoraggio del territorio, tra furti di bestiame o negli orti, discariche abusive rifiuti, è anche quello delrecupero di animali feriti.

A questo proposito, c’è tempo fino a marzo 2020 per presentare domanda al Comune per far parte dei Barracelli: tutte le informazioni sono presenti sul sito istituzionale del Comune di Sestu.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop