Sorradile

C’è aria di festa a Sorradile in previsione del Natale

Mercatini, Presepi, esposizioni e musica in programma domenica 15 dicembre

C’è aria di festa a Sorradile in previsione del Natale

Di: Lucia Pes


È un progetto comune che vede coinvolte l’amministrazione comunale e tutte le associazioni locali, quello in programma domenica 15 dicembre presso Piazza Comunale e che ha ad oggetto i fascinosi mercatini di Natale, ma che sposa con essi una serie di iniziative collaterali atte a rendere più appetibile e ricca la proposta.

Si inizia alle ore 10 con l’apertura dei mercatini natalizi a cui hanno aderito numerosi espositori. 

Alle ore 15 spazio alla tradizione con Le vie del dolce Protzettu su Gattò, con degustazione del dolce tipico. Da tempi immemori in occasione della festività simbolo del dolce tradizionale, il 13 dicembre per la ricorrenza di Santa Lucia, a Sorradile viene organizzata l’asta dei dolci. Il dolce più atteso è su gattò mannu (il gattò grande) una vera e propria scultura di mandorle e zucchero realizzata dalle obriere della Santa, ma non mancheranno i vassoi ricolmi di piccoli gattò a forma di uccellini, barchette e torri.

Un omaggio per i più piccoli andrà in scena alle 15.30 con l’apertura della Casa di Babbo Natale, animazione con i trucca bimbi e palloncini, consegna letterine e foto ricordo gratuita con il vero Babbo Natale, e ancora dolcetti natalizi con zucchero filato e popcorn. 

L’intrattenimento musicale con il Gruppo “A ballare” segnerà un’altra tappa del ricco programma, alle ore 16 saranno i suoni e la voce di alcuni fra i più talentuosi artisti del panorama isolano ad allietare il pubblico. Roberto Fadda all’organetto, Michele Deiana alle launeddas e Emanuele Bazzoni chitarra e voce detteranno i ritmi dei balli della tradizione.

Nell’arco dell’intera giornata sarà inoltre possibile visitare il Presepe interamente realizzato in trachite rossa, esposto in Piazza Carta; i Presepi realizzati dai bambini di Sorradile nell’ambito di percorsi lucidi e ricreativi, esposto nella pinacoteca Segni e infine il Presepe donato alla comunità dal compaesano Giuseppe Zaru, in stile popolare, realizzato in legno e gesso e che presenta oltre 5000 tegole, sagomate, dipinte e incollate una ad una.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop