Quartu Sant'Elena

Quartu: il Poetto avrà un nuovo impianto di illuminazione

Terrana: “Facilitare e incentivare la fruizione anche nelle ore serali”

Quartu: il Poetto avrà un nuovo impianto di illuminazione

Di: Antonio Caria


Prosegue l’iter che consentirà al Poetto di Quartu Sant’Elena di avere un nuovo e moderno impianto di illuminazione. Dopo l’approvazione, in Giunta, del progetto, e con il benestare del Consiglio per la Variazione di Bilancio, è tutto pronto all’avvio dei lavori.

In base al progetto di fattibilità tecnica, sono stati affidati la progettazione definitiva/esecutiva e i lavori per la realizzazione della ‘Manutenzione straordinaria dell’illuminazione pubblica del lungomare Poetto’.

“Dopo lo stanziamento da 500mila euro, derivante dall’Avanzo di Amministrazione, l’ultima delibera di Giunta sblocca definitivamente anche i 170mila derivanti dal Decreto Crescita 2019 – ha dichiarato l’Assessora all’Ambiente Tiziana Terrana -, soldi che andavano definitivamente destinati entro ottobre. Si potrà così procedere con un progetto ancora più completo e in linea con le esigenze dei cittadini, non solo quartesi, visto che sono tantissimi i residenti nella Città Metropolitana che scelgono il nostro lungomare per rilassarsi o per praticare attività sportiva di vario genere”.

“L’obiettivo è quello di facilitare ed incentivare la fruizione anche nelle ore serali, visto che d’inverno fa buio presto, e notturne, in vista dell’estate – ha aggiunto -. Il lungomare verrà quindi completamente riqualificato realizzando un impianto tipologicamente differente e capace di migliorare sia la viabilità pedonale che quella ciclistica e finanche veicolare, compresa la zona parcheggio. Tutto ciò ovviamente senza trascurare l’efficientamento energetico, anche al fine di garantire consumi ecosostenibili”.

“I nuovi corpi illuminanti – ha sottolineato il Sindaco Stefano Delunas –  non solo garantiscono una maggiore efficienza rispetto alle lampade tradizionali fino ad oggi utilizzate, ma sono decisamente più prestazionali: quindi più fascio luminoso, meno luci guaste e in definitiva una razionalizzazione della spesa pubblica”.

“In questi anni di mandato ci siamo messi l’obiettivo di portare l’illuminazione anche laddove sino ad oggi non c’era – ha concluso il primo cittadino -. E l’abbiamo fatto soprattutto nel litorale. In tal senso via San Giovanni e via Is Pardinas sono un ottimo esempio. Ma lo abbiamo fatto anche negli impianti luce del centro città, lavorando soprattutto sulle vie primarie ad alta densità di traffico e nelle zone dove sono più conclamati i fenomeni di delinquenza notturna. Anche in conseguenza degli episodi accaduti in estate al Poetto era ormai improrogabile un intervento nel lungomare, un progetto che garantirà ai quartesi e a tutti i frequentatori un miglioramento della qualità della vita e della sicurezza”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop