Porto Torres

L’Asinara incorona i giovani agricoltori sardi

Assegnati gli Oscar green di Coldiretti Giovani Impresa. Ecco i vincitori

L’Asinara incorona i giovani agricoltori sardi

Di: Antonio Caria


La splendida cornice dell’Asinara ha ospitato le finali regionali dell’Oscar green, il premio ideato da Coldiretti Giovani Impresa, promosse in collaborazione con l’amministrazione comunale di Porto Torres, il parco nazionale dell’Asinara e la compagnia di navigazione Delcomar.

Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento sono stati Fragus e Saboris di Frediano Mura di Sadali per la categoria Impresa4.terra, Il birrificio Marduk di Irgoli nella categoria Sostenibilità, la Troticoltura di Stefano Serusi di Fonni, nella categoria Campagna Amica, l’azienda agricola Canapesia di Stefano Scanu di Marrubiu nella categoria Creatività, l’azienda agricola di Fabio Barbato di Castiadas nella categoria Fare rete, e l’Istituto Comprensivo 4 di Oristano, nella categoria Noi per il sociale.

 “Ancora una volta Oscar green ci ha regalato tante nuove idee e tanti progetti vincenti di giovani che hanno creduto nella terra e con fatica, sudore e tante difficoltà ce l’hanno fatta – ha sottolineato il delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Angelo Cabigliera -. Spesso sono giovani che dopo essersi laureati anche fuori dalla Sardegna, hanno creduto nella propria terra, hanno osato e hanno vinto, tra mille difficoltà, la propria sfida e lo hanno fatto con progetti innovativi, a volte temerari. E in alcuni casi lo hanno fatto in territori dell’entroterra, afflitti dall’emorragia dello spopolamento”. 

Alla cerimonia ha partecipato anche Veronica Barbati delegata nazionale di Coldiretti Giovani, che ha posto l’accento sul fatto che “Molti giovani che investono in agricoltura hanno successo perché oltre a formarsi si rimboccano le mani e osano con progetti e idee innovative non rifugiandosi dietro il sicuro rifugio dell’impossibilità di poter fare impresa”.

 “Un premio che fa bene all’agricoltura – queste le parole di presidente Battista Cualbu – che fa emergere belle realtà giovani e attività agricole interessanti e sconosciute fino a qualche anno fa. Ragazzi che vanno avanti nonostante tutte le difficoltà a cominciare da un sistema burocratico che oltre a soffocare disincentiva l’attività imprenditoriale, per non parlare delle intemperanze climatiche che soprattutto in questi ultimi anni si stanno presentando con una frequenza ravvicinata e costante più che nel passato. Ma nonostante ciò la volontà e l’attaccamento alla terra di questi ragazzi si sta dimostrando superiore grazie a idee forti sulle quali si formano e lavorano”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop