Cagliari

L’ultima fermata. Quando un giovane muore

Gli appelli alla prudenza non sono mai vani e devono essere ascoltati: ai portatori di una sana gioventù è rivolto l’invito a non trasformare la fretta di vivere in una corsa per morire

L’ultima fermata. Quando un giovane muore

Di: Roberto Tangianu


Morire in una notte d’estate, quando tutto si illumina di vita e i giovani attraversano la stagione degli amori.   

L’impatto ha ucciso un ragazzo di 23 anni, mandando i sogni in frantumi, seminando tra i suoi affetti un dolore incontenibile. 

È accaduto la scorsa notte, a Cagliari, per dinamiche che non ha senso raccontare: quel che importa è che una luce si è spenta all’improvviso, spezzando quel filo sottile che divide l’esistere dall’ignoto. 

Gli appelli alla prudenza non sono mai vani e devono essere ascoltati: ai portatori di una sana gioventù è rivolto l’invito a non trasformare la fretta di vivere in una corsa per morire. 

Il destino ci precede, ma possiamo accompagnarlo con responsabile condotta, favorendo un futuro da assaporare nelle sue mille tonalità di colore. 

Siate prudenti, affinché possiate essere felici. 

Un abbraccio alla famiglia di Luca Noli, che piegata dalla disperazione oggi accompagna quel ‘figlio di tutti’ verso l’ultima stazione.



TRAGEDIA NELLA NOTTE. AUTO SI RIBALTA E FINISCE CONTRO UN PALO, MUORE UN 23ENNE DI DOLIANOVA

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop