Sassari

Altri pastori nei guai dopo la rivolta del latte: 30 nuove denunce

Assalti a caseifici e cisterne: i carabinieri di Bonorva, Ozieri e Porto Torres hanno segnalato alla Procura di Sassari una trentina di persone

Altri pastori nei guai dopo la rivolta del latte: 30 nuove denunce

Di: Redazione Sardegna Live


Nuova pioggia di denunce per gli assalti ai caseifici e alle cisterne del latte avvenuti in provincia di Sassari nel febbraio scorso.

I carabinieri delle Compagnie di Bonorva, Ozieri e Porto Torres hanno segnalato alla Procura di Sassari una trentina di persone per ritenute responsabili di una serie di episodi di violenza che avevano caratterizzato i giorni della vertenza sul prezzo del latte, macchiando le manifestazioni spontanee della maggioranza dei pastori. 

Le indagini dei militari del Sassarese riguardano l'assalto e i danneggiamenti al caseificio della famiglia Pinna a Thiesi e il blocco di diverse autobotti con lo sversamento del latte in strada.

In particolare, gli inquirenti, hanno esaminato le immagine relative al blocco di un autoarticolato appena sbarcato a Porto Torres. In quell'occasione diversi manifestanti aprirono il portellone del tir gettando a terra la carne conservata nel camion frigo.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop