Baunei

Il litorale di Baunei tra i mari più belli 2019. Corrias: “Un premio per la qualità delle nostre politiche ambientali”

Il primo cittadino: “"Abbiamo sempre fatto della tutela ambientale la base delle nostre politiche di pianificazione e gestione del territorio”

Il litorale di Baunei tra i mari più belli 2019. Corrias: “Un premio per la qualità delle nostre politiche ambientali”

Di: Antonio Caria


“Noto per i paesaggi di una costa tra le più suggestive della Sardegna, il comprensorio, che coincide con il territorio di Baunei, offre percorsi naturalistici che consentono il raggiungimento in sicurezza, via terra, di cala Goloritzè, Ispuligidenie (cala Mariolu), cala Biriola, cala Sisine e cala Luna”.

Inziano così le motivazione con cui il litorale di Baunei ha ricevuto le “5 Vele” di Legambiente. Una decisione che ha lasciato, ovviamente, soddisfatto il sindaco Salvatore Corrias, presente ieri alla cerimonia insieme  al Vicesindaco Ivan Puddu. 

Un riconoscimento, rimarca, “Per la qualità delle politiche ambientali messe in atto dalla nostra Amministrazione. Le nostre ordinanze sull’uso turistico del territorio, dal numero chiuso sulle spiagge al selvaggio blu, all’istituzione del corpo barracellare per la protezione del nostro sistema ambientale”. 

“In attuazione del Piano di Utilizzo dei Litorali, presso la spiaggia di Ispuligidenie è stato installato un pontile amovibile come unico punto di attracco al fine di regolare gli accessi e contingentare le presenze a tutela del delicato ecosistema”.

“Per la spiaggia di Cala Biriola, nella quale è applicato un numero chiuso di 300 posti, viene garantita – così ancora le motivazioni – la percorrenza di un vecchio sentiero dei carbonai che permette l’accesso al litorale tramite un trekking di circa un’ora, mentre dal mare si contingentano le presenze tramite un sistema ad orario”.

“Inoltre a difesa delle praterie di Posidonia si stanno predisponendo alcuni progetti attuativi per l’utilizzo di campi Boa. Anche la spiaggia di Cala Goloritzè – si specifica –  è a numero chiuso e accessibile a pagamento, con un presidio permanente di operatori che si alternano vigilando su ambiente e sicurezza dei bagnanti”.

“È stato recentemente approvato – in conclusione – il regolamento per mettere in sicurezza le escursioni lungo il sentiero Selvaggio Blu. Il territorio si distingue per il sistema integrato di misure che garantiscono la tutela e la qualità della fruizione in un contesto tanto attrattivo quanto fragile”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop