Padria

“S’iscravamentu” all’insegna del Cuncordu “Planu de Murtas”

Anche quest’anno la formazione pozzomaggiorese sarà protagonista nella Chiesa parrocchiale di Santa Giulia

“S’iscravamentu” all’insegna del Cuncordu “Planu de Murtas”

Di: Antonio Caria


Dopo il grande successo dello scorso anno, il Comune di Padria amministrato dal Sindaco Alessandro Mura e la Confraternita di Santa Croce hanno deciso di riproporre il rito “S’iscravamentu”, che vedrà nuovamente protagonisti i componenti del Cuncordu “Planu de Murtas” di Pozzomaggiore.

La discesa del Cristo dalla Croce, che si terrà nella Chiesa parrocchiale di Santa Giulia venerdì 19 aprile alle 20.00, sarà accompagnate dalle straordinarie voci di Graziano Arru e Salvatore Spanu (boghes), Francesco Deriu (Mesa Boghe), Stefano Leoni e Antonio Fadda (Contra), Sergio Fadda e Pier Giorgio Masia (Basciu).

Una formazione musicale che nasce nel 2010 grazie alla passione di un gruppo di cantori cultori e appassionati di cultura, lingua e musica sarda. Un curriculum di tutto rispetto, che annovera anche due bellissimi lavori discografici dal titolo “Armonias Aladas” e “Sa Missa cantada a cuncordu”. All’interno è possibile trovare dei brani scritti dal famoso poeta “A taulinu” di Pozzomaggiore, Antonio Maria Pinna.

I brani che saranno eseguiti il Miserere, lo Stabat Mater, Sette Ispadas de dolore e No mi giamedas Maria.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop