Cagliari

Arst, metro leggera: ecco in anteprima i lavori per il collegamento ‘piazza Repubblica-Matteotti’

L’annuncio ufficiale dell’Amministratore Unico, Chicco Porcu

Arst, metro leggera: ecco in anteprima i lavori per il collegamento ‘piazza Repubblica-Matteotti’

Di: Alessandro Congia


Partiranno a ottobre 2019 i cantieri per dar vita al nuovo volto di MetroCagliari. È tutto pronto, dunque, per la nascita dell’attesissimo nuovo tratto della Metropolitana del Capoluogo sardo che sorgerà tra piazza Repubblica e piazza Matteotti. 

Ne è entusiasta anche l’Amministratore unico di Arst, Chicco Porcu che guarda fiducioso alla nascita del nuovo tratto di una infrastruttura avveneristica che sarà calce di ridisegnare il cuore pulsante del centro storico. Il tutto, in termini positivi per il trasporto pubblico locale, gli aspetti urbanistici, ecologici ma non solo. 
LA STORIA di questa imminente novità per Cagliari è stata tracciata dal direttore di Arst, l’ingegner Carlo Poledrini. 

“Lo scorso 28 marzo - racconta Poledrini - l'associazione di imprese che si è aggiudicata l'appalto, ha ottenuto il via libera per predisporre il progetto definitivo che dovrà recepire tutti gli adeguamenti e le prescrizioni del caso, emergenti in un intervento così importante”. 

4 MESI, e poi via; giusto il tempo di metter mano ai permessi ed ai progetti e “si passerà alla fase esecutiva". 

LA POSA DELLA PRIMA PIETRA, non a caso, avverrà a ottobre. I LAVORI  dureranno 2 anni così, nell'ottobre del 2021, Cagliari avrà la sua nuova tratta della Metro di superficie. Che nascerà dunque nel cuore del centro storico con 6 nuove fermate e un tragitto flash,   percorribile in appena 7 minuti. 

Dall’Arst si dicono soddisfatti perché Cagliari potrà contare su “un servizio indispensabile a tanti cittadini". E, ovviamente, che verrà gradito anche dai turisti.  

IL DOPPIO BINARIO. Entro la fine del 2021 piazza Repubblica e piazza Matteotti verranno collegate con un doppio binario lungo 2 chilometri e mezzo, con un tram ogni 10 minuti, che viaggerà in entrambe le direzioni. 

LE NUOVE FERMATE saranno sei: capolinea in piazza Matteotti nella zona tra l'attuale stazione ferroviaria e il parcheggio per le auto, la fermata del Municipio, di alla fronte Rinascente; quella della Darsena praticamente davanti al Consiglio regionale. E poi la Lussu, all’inizio viale Diaz, dalla parte di via Roma. E ancora: Bonaria (prima dell'ex Mediterraneo), San Saturnino (pressi Tribunale per i minorenni) e infine la fermata di piazza Repubblica.

COSTI. La Regione ha messo in campo un finanziamento di 22 milioni e mezzo di euro, per il nuovo percorso che attraverserà via Roma, viale Diaz, il parcheggio del Cis e via Dante. A pensare che si tratta di una importantissima infrastruttura che cambierà il sistema dei trasporti della città. E che, "finalmente, nascerà in tempi certi" secondo il direttore di Arst. Ora spetterà all'associazione temporanea d'imprese, capofila il Consorzio Integra, procedere a passo spedito.

Non solo. La piazza Matteotti rinascerà con il suo nuovo look. In tal senso il  Comune di Cagliari sta procedendo con un apposito progetto per la riqualificazione della piazza. “Siamo disponibili - conclude il direttore di Arst - a dare anche in questo caso il nostro contributo”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop