Sestu

Guerra del Latte, Davide Baldussi, 30enne: “Migliaia di pecore in azienda, siamo in ginocchio”

Prosegue ad oltranza il sit in dei pastori e allevatori della zona davanti ai cancelli del caseificio Podda, sull’ex ss.131. VIDEO

Guerra del Latte, Davide Baldussi, 30enne: “Migliaia di pecore in azienda, siamo in ginocchio”

Di: Alessandro Congia


Da Nord a Sud dell’Isola, da un capo all’altro della Sardegna, il colore delle lacrime versate dagli allevatori e pastori è sempre lo stesso: il bianco. Come il bianco del latte versato da centinaia di pastori sull’asfalto e nei principali viadotti stradali, con un unico fronte e comune denominatore: il prezzo. Esiguo, che ha messo letteralmente in ginocchio tante famiglie che non riescono più a far fronte ai costi.

Davide Baldussi è un giovane allevatore di Sestu, la sua azienda familiare conta un migliaio di capi, pecore, che da sempre danno sostentamento in casa. 

Da qualche giorno il ‘picchetto’ di guardia rappresentato da una delegazione di pastori della zona piantona i cancelli del noto caseificio Podda: “L’iniziativa di protesta – dice Davide – è unanime, anche qui siamo decisi a non mollare, l’unico nodo da risolvere è ben noto alla politica regionale e nazionale. Non chiediamo chissà che, soltanto che il prezzo del nostro prodotto, il latte, abbia un riconoscimento economico giusto, dato dai nostri sforzi lavorativi che non vedono ferie o riposi. Noi lavoriamo 365 giorni l’anno – conclude Davide Baldussi – di questo passo siamo destinati a sparire”. 

Guardate il VIDEO

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop