Giave

Via la ferrovia dai nuraghi, un coro di 'No' sul progetto: "Un danno e uno spreco"

La marcia dei cittadini e dei sindaci della zona

Via la ferrovia dai nuraghi, un coro di 'No' sul progetto:

Di: Antonio Caria


Monta la protesta a Giave che dovrà rinunciare alla stazione ferroviaria, cancellata dal nuovo e costosissimo tracciato, destinato a danneggiare decine di imprese agricole.  Progetto ItalFer , vincoli severissimi ad alta densità archeologica, l'appello al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti  Danilo Toninelli per evitare uno scempio inutile.

Questa mattina , insieme al sindaco di Giave Maria Antonietta Uras, cittadini in marcia per protestare sulla realizzazione di una ferrovia nella valle dei Nuraghi: "Uno spreco enorme, un danno a decine di aziende agricole e del grande patrimonio archeologico della zona - ha detto in sintesi il sindaco Uras - un'opera costosissima da 220milioni di euro , impensabile".

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop