In Sardegna

Ordinanze, servizi e maxischermi per una notte di San Silvestro ordinata e sicura a Castelsardo

Star dell’ultimo dell’anno, la cantante Gianna Nannini

Ordinanze, servizi e maxischermi per una notte di San Silvestro ordinata e sicura a Castelsardo

Di: Antonio Caria


Il concerto della regina del rock italiano, Gianna Nannini, sta già attirando nell'antico borgo dei Doria migliaia di persone. Il Comune di Castelsardo amministrato da Franco Cuccureddu, d’intesa con il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha adottato alcuni provvedimenti per tutelare la sicurezza e la salute collettiva.

Tra questi anche l'installazione di due maxischermi (ledwall amplificati) in via Roma per consentire di seguire il concerto anche a coloro che non potranno più accedere a Piazza Nuova una volta raggiunti le 7mila 500 persone previste dalla capienza.

Dalle 18.00 di domani 31 dicembre sino alle 8.00 del primo gennaio in tutto il territorio comunale è vietato il consumo itinerante di qualsiasi tipo di bevanda in contenitori di vetro e lattine; divieto inoltre per i titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, gli operatori su area pubblica, i titolari di esercizi commerciali di somministrare e vendere per asporto su area pubblica bevande, anche analcoliche, in lattine e contenitori di vetro, consentendone la vendita e la somministrazione per asporto esclusivamente in bicchieri di plastica o di carta.

Nelle stesse giornate è vietato nei luoghi in cui sono previsti i grandi eventi (piazza Pianedda, piazza Nuova e strade adiacenti e nelle aree nelle quali saranno installati i maxi schermi (via Roma e via Sedini) l’introduzione di bottiglie o bicchieri di vetro, lattine, bottiglie di plastica, salvo che non siano prive del tappo, oggetti contundenti, taglienti, spray urticanti e petardi o altri materiali esplodenti o pericolosi. Nelle stesse giornate è vietato inoltre, salvo specifica autorizzazione preventivamente rilasciata dal competente ufficio di polizia amministrativa, in tutto il territorio comunale, l’utilizzo di materiale esplodente o incendiario (petardi, razzi di segnalazione, ecc.).

Considerato il fatto, soprattutto in presenza di vento, ceneri o residui dei fuochi artificiali potrebbero cadere nelle vicinanze del Castello dei Doria è stata emanata una specifica ordinanza, finalizzata ad evitare potenziali rischi per l’incolumità pubblica, di divieto di transito pedonale e di sosta sulle aree pubbliche e private, prive di coperture (tende, ombrelloni, ecc.) ad una distanza inferiore a 50 metri dalle terrazze del Castello dei Doria, nel breve periodo nel quale si svolge lo spettacolo pirotecnico ed esattamente fra le 23.55 del 31 dicembre e le ore 0.25 del primo gennaio.

Sarà vietato il transito dalle 18.00 alle 6.00 nelle vie: Nazionale (dall’incrocio con via Brigata Sassari a quello con via Trieste e Piazza Pianedda), Roma (dall’incrocio con via Salvino all’incrocio con via Sedini), Colombo (dall’incrocio con via Sedini all’incrocio con via Lussu), Via Sedini (dall’incrocio con via Roma all’incrocio con via Rossini), via Cagliari (dall’incrocio con via Sedini all’incrocio con via Dei Mille) Via Diaz e via Regina Elena, via Mameli (dall’incrocio con via Sedini all’incrocio con via Colombo).

Nelle stesse aree interessate dal divieto di transito, fatta eccezione per via Diaz e via Regina Elena, è istituito anche il divieto di sosta a partire dalle 15.00 del 31 dicembre e fino alle 6.00 del primo gennaio. E’ vietata la sosta, altresì nella via Brigata Sassari (dall’incrocio con via Nazionale all’incrocio con via Lussu (al fine dell’istituzione di un doppio senso per le emergenze.

Per l’occasione è istituito il servizio per la rimozione dei veicoli che dovessero violare le suddette prescrizioni, nonché intralciare il traffico nelle vie Salvino, Città regie, Bixio (compreso il tratto finale di via Dei Mille), Colombo, Giua, Vespucci, Giovanni XXIII, Lungomare Anglona, via Sedini ed in ogni altra via d’esodo.

Un servizio navetta, in grado di trasportare circa 500 persone ogni ora, collegherà i pargheggi di Lu Bagnu con il lungomare Anglona, Il servizio sarà attivo dalle 18.00 alle 5.00 del mattino successivo. Le fermate saranno: parcheggio Sunaiola (consigliato per i Bus), parcheggio Sant Angeli (di fronte al bar Papillon), Palazzo Americani, Area Rifornitore, Parcheggio Sacro cuore (davanti Ristorante Da Ugo). Il punto esatto delle fermate della navetta sarà segnalato da appositi cartelli.

Consigliato, soprattutto ai bus, di raggiungere Castelsardo da Multeddu, percorrendo la circonvallazione, arrivare al parcheggio dello stadio comunale di via Sedini, far scendere i passeggeri e parcheggiare a Multeddu o Lu Bagnu (Sunaiola), per poi tornare nel parcheggio dello stadio, all’orario convenuto, per il rientro.

L’area dello spettacolo, area rossa che comprende la Piazza nuova, la piazza Pianedda e le vie adiacenti, sarà accessibile attraverso quattro varchi muniti di conta persone, ubicati in Via Roma, all’incrocio con via Trieste, in Piazza Pianedda, all’incrocio con via Nazionale, in via Colombo all’incrocio con via Lussu, e in via Sedini all’incrocio con via Cagliari. La via Diaz sarà utilizzata invece sono come via per l’esodo ma non per l’accesso. Il numero di persone che potrà accedere all’area rossa è stato fissato in 7mila 500, non appena si raggiungerà tale numero i varchi verranno chiusi e sarà del tutto inutile accalcarsi per cercare di entrare. Le persone che non troveranno posto nell’area del concerto, potranno assistere allo spettacolo attraverso dei maxischermi (ledwall amplificati), che saranno installati in via Roma: uno al tornante nei pressi del tabacchino e l’altro all’altezza del ristorante Sale e Peppe e del Bar Roma.

Imponente il dispositivo di sicurezza. Oltre alle forze dell’ordine, presenti anche con squadre speciali e personale in borghese, coordinate dalla Questura e dal Comandante dei Carabinieri di Porto Torres, alle dirette dipendenze del Comune e sotto il coordinamento dell’ing. Gianfranco Murenu e del comandante della Polizia municipale Lino Addis, ci saranno 11 vigili urbani (4 provenienti dal Comune di Porto Torres), 96 addetti alla sicurezza ed all’antincendio, con abilitazioni al rischio grave. A questi vanno aggiunti 12 body guard per la sicurezza dell’area palco e della band, i volontari della protezione civile, 25 persone e 4 mezzi, e 20 barracelli, provenienti anche da compagnie di comuni dell’hinterland. Per un totale che supera i 200 addetti.

Il dispositivo sanitario, organizzato d’intesa con AREUS e servizio 118, si compone di un Posto medico avanzato (PMA), una sorta di ospedale da campo, che sarà allestito nei locali sotto piazza Pianedda (punto informazioni pro loco), ed avrà 10 posti letto e la presenza di medici ed infermieri. Inoltre saranno presenti 8 ambulanze, due delle quali medicalizzate, per un totale di 40 addetti sanitari.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop