In Sardegna

Sanità, lotta al precariato negli ospedali: arrivano nuove assunzioni

Nei reparti dei nosocomi 44 nuove figure e 16 stabilizzazioni di varie figure professionali

Sanità, lotta al precariato negli ospedali: arrivano nuove assunzioni

Di: Alessandro Congia


Lotta al precariato e incremento del personale sono al centro dell’attività della Direzione di ATS ASSL Cagliari per garantire, dal un lato, stabilità ai propri dipendenti e assicurare il rispetto dei turni di lavoro. In questi giorni, per far fronte alla carenza di personale che – a causa del blocco del turn over degli ultimi anni – affligge diversi reparti dei presidi ospedalieri dell’area metropolitana di Cagliari e dei distretti periferici, sono state avviate le procedure di assunzione per 44 nuovi dipendenti a tempo indeterminato, di cui 5 ostetriche, 15 Oss e 24 infermieri, risorse che saranno assegnate alle varie strutture  dell’ASSL di Cagliari. 

A queste, si aggiungono le 16 stabilizzazioni di personale che già operava nell’Area di Cagliari, di cui 4 ostetriche, 5 infermieri e 7 Operatori Socio Sanitari e che da ora avranno un contratto a tempo indeterminato. 

“Il processo di stabilizzazione si inserisce nel percorso, avviato dalla Direzione di ATS Sardegna, per il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni – afferma il direttore della ASSL di Cagliari Luigi Minerba – Grazie a questa nuova immissione di personale potremo garantire condizioni di lavoro migliori per i dipendenti e assicurare una qualità più elevata dell’assistenza sanitaria nei presidi ospedalieri”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop