Cagliari

Sindia e il Marghine devastati dal maltempo: Congiu (Pds): «Subito la convocazione delle Commissioni Bilancio e Agricoltura»

Il capogruppo: «Si consenta alle aziende agricole danneggiate di riavviare il ciclo produttivo»

Sindia e il Marghine devastati dal maltempo: Congiu (Pds): «Subito la convocazione delle Commissioni Bilancio e Agricoltura»

Di: Antonio Caria


Il capogruppo del Partito dei Sardi in Consiglio regionale Gianfranco Congiu, ha chiesto la convocazione urgente, in seduta congiunta delle Commissioni permanenti Bilancio e Agricoltura, per discutere della «Sollecitazione e interpello al sistema bancario operante in Sardegna per l'attivazione di tutte le misure finanziarie atte a consentire alle imprese agricole colpite dalla recente ondata di maltempo ed in particolare quelle ubicate in agro di Sindia e nel Marghine, di riattivare il ciclo produttivo».

«Ho potuto constatare di persona – ha sottolineato Congiu – recandomi presso alcune aziende agricole tra quelle maggiormente colpite, della entità dei danni che dette imprese hanno subito: fienili scoperchiati, case coloniche e depositi attrezzi rasi al suolo, boschi di sughere completamente decimati, scorte di foraggio compromesse, macchine agricole (trattori e furgoni) rese inservibili o seriamente danneggiate dalla furia devastatrice di quello che tutti gli allevatori hanno definito come un vero e proprio tornado di proporzioni finora sconosciute».

«Non solo – ha aggiunto – due giorni fa una coda di maltempo sempre nelle campagne di Sindia e Pozzomaggiore, ha proseguito l'opera di devastazione colpendo altre aziende, alcune avviate di recente da parte di alcuni giovani del territorio. E pare, stando alle previsioni, che vi sarà una recrudescenza in questo fine settimana».

Per il capogruppo del Pds «È difficile rendere il senso dello sconforto che si avverte parlando con chi vive e lavora nelle campagne anche se è comunque assolutamente preponderante il sentimento di riscatto e la voglia di risollevarsi da una situazione assai complicata».

«Tutti gli imprenditori agricoli si stanno adoperando con i loro mezzi per mettere in sicurezza ciò che rimane, ma lo sforzo finanziario necessario per ricostituire i fattori produttivi aziendali compromessi non sarà agevole ne accessibile in temi rapidi».

Nel ribadire l’urgenza della convocazione delle Commissioni, Congiu chiede che  «Si definiscano con il sistema bancario operante in Sardegna tutte le misure finanziare consentite (sospensione dei mutui, attivazione di prestiti e/o di misure finanziarie equipollenti senza interessi per i beneficiari) per consentire alle aziende agricole danneggiate di riavviare immediatamente il ciclo produttivo attualmente interrotto».

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop