In Sardegna

Confcommercio: "L'ordinanza ristoranti Solinas crea solo caos"

Confcommercio:

Di: Redazione Sardegna Live


"La 'disOrdinanza' numero 21 del presidente Solinas sta solo creando caos nel mondo della ristorazione. Con la genialità che contraddistingue chi non conosce il mondo dell'impresa ci troviamo a combattere quotidianamente con il 'limite di presenze contemporanee non superiore a una persona ogni 20 metri cubi d'aria anche al chiuso e il tasso di ricambio dell'aria non inferiore a 0,5', ci sfugge ancora la modalità di misura". E' quanto si legge in una nota di Fipe Confcommercio.

"La 'disOrdinanza' è inapplicabile e soprattutto contrasta con quanto ha appena deciso il Governo che fa cadere il limite delle 4 persone a tavolo portandole a 6 al chiuso e senza limiti all'aperto. Non siamo disposti a sopportare oltre - afferma il presidente di Fipe Confcommercio Sardegna, Emanuele Frongia - e per questo non ci rimane che organizzare una forma di protesta immediata e civile. Inondiamo la mail del presidente della Regione di messaggi di protesta con il testo 'Vogliamo lavorare senza il metro in mano e con una politica che non faccia pasticci'".

"La mail va inviata a presidente@regione.sardegna.it - conclude Frongia -. Chiediamo a tutti gli imprenditori e ai lavoratori del settore ristorazione di inviare questa mail di protesta e se l'assurda ordinanza non verrà cambiata metteremo in moto forme di protesta più incisive".

Correlati

Il nuovo shop di Sardegna Live

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop