Tissi

Tissi dà il benvenuto a Don Matteo Bonu

Sabato 20 ottobre l’insediamento del nuovo parroco

Tissi dà il benvenuto a Don Matteo Bonu

Di: Antonio Caria


Dopo 13 anni Don Matteo Bonu lascia la parrocchia di San Giorgio Martire di Bonnanaro e di Santa Maria Maddalena di Borutta per andare a dirigere quella di Sant’Anastasia di Tissi.

La cerimonia d’insediamento si terrà sabato 20 ottobre, giorno in cui «il fulmine a ciel sereno», così l’aveva definita lo stesso parroco in un’intervista che ci ha rilasciato lo scorso 7 agosto, diventerà realtà. Tanti gli attestati di stima e di affetto ricevuti dal Don Matteo da parte sia dei cittadini di Borutta sia da quelli di Bonnanaro.

Un amico di tutti, un religioso che ha saputo entrare nel cuore delle due piccole comunità del Meilogu grazie alla sua simpatia, alla sua voglia di essere amico di tutti, di stare in compagnia.

Una vicinanza e affetto ricambiati quando, per un certo periodo, seri problemi di salute lo costrinsero al riposo e una festa a lui dedicata che si è tenuta lo scorso sabato. Una notizia quella data dall’arcivescovo Gianfranco Saba che ha colpito i due paesi, ormai abituati alla presenza di Don Matteo e che ora accoglieranno Don Bastianino Pirino.

«Il vescovo – aveva sottolineato Don Bonu nella stessa intervista – mi ha proposto la Parrocchia di Tissi dicendomi, anche, che potrebbe essere un posto per riprendere vigore, visto i miei problemi al cuore. Nel caso posso dire che ho accolto il mandato che lui mi ha affidato con la gioia di condividere il cammino con diversi compagni di viaggio che ti aprono nuovi orizzonti. Sono prete da 27 anni e il mio ruolo è quello di affiancarmi alla gente per aiutarla ad incontrare il Signore».

Tanti i progetti che aveva cantiere, in primis il restauro della facciata della Chiesa di San Giorgio anche tramite la costituzione di un’apposita Associazione. Ora questa nuova esperienza.

La cerimonia inizierà alle 16.30 con il benvenuto al nuovo parroco, accompagnato da Padre Antonio Musi (Abate del Monastero di San Pietro di Sorres) da parte delle autorità civili e militari, delle confraternite e dei bambini in abito tradizionale.

Alle 17.00 lo stesso Padre Musi celebrerà la Santa Messa. Al termine sarà un rinfresco nel salone parrocchiale. Sarà un’occasione per un brindisi di augurio.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop