Ghilarza

Delitto dell'Omodeo: i carabinieri scandagliano il lago alla ricerca del cadavere di Manuel

Cacciatori di Sardegna e sommozzatori proseguono le ricerche

Delitto dell'Omodeo: i carabinieri scandagliano il lago alla ricerca del cadavere di Manuel

Di: Redazione Sardegna Live


Sono proseguite anche oggi le ricerche nel Lago Omodeo del corpo di Manuel Careddu, il giovane 18enne di Macomer scomparso un mese fa e ucciso da 5 suoi coetanei, forse lo stesso 11 settembre, giorno della scomparsa.

Questa mattina i Cacciatori di Sardegna sono stati nuovamente affiancati dal nucleo dei sommozzatori dei carabinieri, dirottati giovedì a Capoterra per l'alluvione.

La parte di lago interessata dalle ricerche odierne è stata quella compresa fra i territori di Soddì e Tadasuni. Nel posto sono stati effettuati diversi posti di blocco, neppure i giornalisti hanno potuto avvicinare la zona delle ricerche.

I carabinieri hanno perlustrato a piedi le sponde del versante nord del lago mentre i sommozzatori hanno effettuato delle ricerche più a sud.

Le ricerche proseguono anche di notte, con gli investigatori del Ris che hanno lavorato anche con le fotoelettriche illuminando a giorno ampi tratti di lago Omodeo.

La complessità delle ricerche è accresciuta dal fatto che i 5 indagati non hanno mai fornito, nel corso degli interrogatori, elementi utili agli investigatori.

Le intercettazioni che confermano l'omicidio di Manuel Careddu conducono ad una zona del lago, quella di Soddì, ma non è chiaro l'effettivo luogo della sua esecuzione.

 

 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop