Gavoi

Chiusura con successo per “Ospitalità nel Cuore della Barbagia”

Giovanni Cugusi: «Abbiamo ancora una volta raccolto i frutti della implementazione»

Chiusura con successo per “Ospitalità nel Cuore della Barbagia”

Di: Antonio Caria, fotografia Fabio Manca


Si è chiusa con successo la ventiquattresima edizione di Ospitalità nel Cuore della Barbagia, manifestazione organizzata dal Comune di Gavoi in collaborazione con la Proloco, il Centro Commerciale Naturale, con il coordinamento della cooperativa Jannas, e inserita nel circuito Autunno in Barbagia promosso dall’Aspen - azienda speciale della Camera di Commercio di Nuoro.

Un fine settimana intenso e interamente dedicato alla Cultura, identità, gastronomia, natura, storia, paesaggi che ne hanno garantito il successo, grazie anche alla complessa macchina logistica che ha rispettato l’attenta e puntuale pianificazione.

«Sono stati tre giorni importanti – ha sottolineato Cristian Garau, consigliere comunale con delega al Commercio – oltre che a livello promozionale per le produzioni locali e per l’offerta del territorio, anche, nell’immediatezza, come boccata d’ossigeno per l’economia gavoese. Per questo ringraziamo tutti i visitatori che hanno scelto il nostro borgo».

Oltre 1.600 sono stati gli ingressi nei percorsi museali comunali (Il Museo del Fiore Sardo la mostra La Sardegna del secondo ‘900 e l’esposizione privata Civiltà d’Altipiano).

«Venivamo dalla inaugurazione del Museo del Fiore Sardo – afferma il sindaco Giovanni Cugusi – e con questo evento abbiamo ancora una volta raccolto i frutti della implementazione (sospinta anche dal Progetto Borghi d’Eccellenza) di un sistema turistico imperniato sulla cultura, l’accoglienza, i servizi e una proposta valida per il viaggiatore consapevole che speriamo anche in futuro possa scegliere Gavoi anche oltre gli eventi attrattori. È stata una manifestazione complessa – ha concluso il primo cittadino – che ha coinvolto logisticamente e economicamente il Comune, gli amministratori, i professionisti del settore, i produttori, le associazioni e numerosi volontari in quella che ci piace definire una sagra di comunità».

Numerosi i visitatori che hanno assistito alla manifestazione, degustato le varie prelibatezze locali, partecipato alle varie escursioni e ascoltato i vari appuntamenti musicali.

«Possiamo dirci pienamente soddisfatti – ha rimarcato Franco Dore, Assessore delle Attività Produttive – sia della macchina organizzativa sia del sempre più ampio coinvolgimento delle aziende locali e dei produttori che, attraverso il rivitalizzato Centro Commerciale Naturale, assieme alla Pro Loco, affiancano il Comune nella creazione di questo grande evento dell’Autunno in Barbagia. Proseguiremo nel lavoro di rete – ha concluso Dore – per consolidare questi risultati e ampliare la proposta e la conoscenza del territorio».

La manifestazione si è conclusa con la consueta consegna del Premio Pionieri del Turismo.

«Un riconoscimento fondamentale per la nostra amministrazione – ha affermato Michele Maoddi, consigliere comunale con delega al Turismo – che per questa tredicesima edizione ha voluto premiare la signora Bonarina Corrias dell’Hotel Taloro, nella fortunata coincidenza dei 35 anni di attività della struttura alberghiera sul Lago di Gusana, a riprova del successo che le strutture ricettive locali raccolgono quali interpreti della migliore ed efficace accoglienza nel nostro sistema turistico. Ritengo un valore aggiunto inoltre il fatto che il premio vada a valorizzare il tocco femminile nell’imprenditoria locale».

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop