Thiesi

Roberto Vecchioni, cantadores a chiterra e poesia a bolu per la Madonna di Seunis

Reso noto il programma dei festeggiamenti 2018

Roberto Vecchioni, cantadores a chiterra e poesia a bolu per la Madonna di Seunis

Di: Antonio Caria


Una delle feste più attese del Meilogu che ogni anno richiama molti devoti provenienti non solo dai paesi limitrofi. Quattro giorni intensi tra devozione, musica e tradizioni in onore della Madonna di Seunis a Thiesi. Tutto questo è stato reso possibile grazie all'intenso lavoro portato avanti in questi mesi dal Comitato 2018 presieduta da Pietro Masia.

La festa religiosa ha avuto inizio giovedì 30 agosto con la Recita del Rosario alla Madonna di Seunis alle 17.30 e la celebrazione della Santa Messa alle 18.00. Rito che andrà avanti sino a venerdì 7 settembre.

I festeggiamenti civili avranno, invece, inizio giovedì 6 settembre alle 17.00, presso la sala Aligi Sassu, con la presentazione del libro “Ricordi di mio padre finanziere”, dal libro dei collegiali ex Enaof. Alla stessa ora, in piazza Seunis, spazio ai giochi per bambini. Alle 20.00, sempre nella stessa location, sarà servito il vitello in piazza seguito alle 22.00, dalla gara a chitarra. La chitarra suonata ad arpeggio da Pietro Nieddu di Borutta accompagnerà le voci di Antonio Porcu di Sassari, Marco Manca di Usini e Gian Daniele Calbini di Perfugas.

Venerdì 7, giorno di vigilia, alle 9.00 sarà celebrata la Santa messa nella Chiesa di Santa Croce.Alle 16.30 si terranno le attese pariglie thiesine in ricordo di Pietro Brancazzu. Alle 18.30, subito dopo il Rosario (17.30) e la celebrazione liturgica (18.00), saranno recitati i Primi Vespri solenni. Dalle 23.00 alle 5.00 avrà luogo il rito di “Bizadolzu”, la veglia di preghiera e penitenza.

Alle 22.00, la sala Sassu in via Garau si terrà la gara di poesia improvvisata logudoresa con Salvatore Lasu di Sarule, Dionigi Bitti di Oliena e Tore Senes di Bonorva accompagnate da “Su Cunsonu Nostra Segnora de Seunis”. Alle 22.30, piazza Seunis ospiterà il concerto di “Area 71”, serata tributo per i Litfiba, Vasco Rossi e Ligabue.

Sabato 8 alle 5.00 verrà celebrata la Santa Messa dell'Aurora come conclusione del rito di Bizadolzu”. Seguiranno quattro funzioni liturgiche: la prima, alle 8.00, nel Santuario di Seunis; la seconda, alle 9.00, nella Chiesa parrocchiale di Santa Vittoria; la terza, alle 18.00, a Seunis; la quarta solenne (ad mentem Famiglia Demartini) alle 11.00, sempre nel Santuario della Madonna di Seunis.

Alle 10.00, nel campetto delle scuole elementari, avrà luogo un torneo di bambini categoria micro-micro. Sempre alla stessa ora, ma nella Sala Sassu, sarà inaugurata la mostra artigianale di coltelli sardi (resolzas). Alle 17.00, in piazza Seunis, si terrà una sfilata di moda per bambini. Alle 18.00 la cooperativa Siendas accompagnerà gli interessati alla visita guidata alle Domus de Janas di “Cua-cua” (ritrovo in piazza Seunis). Alle 22.30 grande attesa per il concerto di Roberto Vecchioni.

Domenica 9 alle 8.00, verrà officiata la Messa del mattino nel Santuario di Seunis seguita alle 9.30, da un'altra celebrazione liturgica nella parrocchia di Santa Vittoria. Alle 11.00 verrà celebrata la Santa Messa Solenne con l'animazione musicale del “Cunsonu Santu Juanne” di Thiesi.

Al pomeriggio la parte forse più toccante della festa: alle 16.30 la Santa Messa Vespertina seguita alle 17.00 dalla processione con il Simulacro della Vergine accompagnata dalla banda musicale di Ittiri, dai cavalieri in costume sardo e dal gruppi folk “Sas Maestralinas” di Thiesi, “San Pietro” di Ittiri, “Milis Pizzinnu” di Milis, “Nostra Signora del Rimedio” di Ozieri, “Santa Lulla” di Orune”, “Accademia Tradizioni Popolari Città di Tempio” “Gruppo Folk Orotelli” e “Associazione Culturale Gruppo Folk Bortigiadas”.

Alle 22.00 spazio ai balli e ai canti della tradizione sarda con i gruppi “Sas Maestralinas” di Thiesi, “San Pietro” di Ittiri, “Santa Lulla” di Orune, “Gruppo Folk Orotelli”, “Milis Pizzinnu” di Milis, “Accademia Tradizioni Popolari Città di Tempio”, “Associazione Culturale Gruppo Folk Bortigiadas” e tenores “Su Connotu” di Fonni, “Nunnale” di Orune e “Nostra Segnora de Seunis” di Thiesi. Al termine saranno estratti i biglietti della lotteria.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop