Elmas

Festa Europea della Musica, in aeroporto è un tripudio di arte e cultura

Anche l’Aeroporto di Cagliari partecipa attivamente alla Festa Europea della Musica, manifestazione promossa su scala nazionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dall’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e dalla SIAE

Festa Europea della Musica, in aeroporto è un tripudio di arte e cultura

Di: Alessandro Congia


Sono in tutto 22 gli scali italiani che hanno aderito all’iniziativa rispondendo alla chiamata di ENAC e Assaeroporti: le società di gestione aeroportuale, oltre a organizzare gli eventi musicali, hanno messo a disposizione gli spazi e i propri canali informativi negli aeroporti per dare visibilità alle manifestazioni in programma al fine di veicolare il messaggio di cultura, integrazione, armonia e universalità contenuto nella musica. 

La presentazione ufficiale della manifestazione, giunta ormai alla XIV edizione, è stata fatta stamane a Roma alla presenza del testimonial della Festa della Musica 2018, il Maestro Ezio Bosso. 

Il Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta ha commentato positivamente l’iniziativa: “Per il secondo anno partecipiamo a questa festa gioiosa che contribuisce, grazie all’arte musicale, ad aggregare, interagire e partecipare. Ospitarla all’interno degli aeroporti esalta la peculiarità di contaminazione propria della musica. Gli aeroporti sono ormai diventati posti di qualità in cui vivere positivamente l’esperienza del viaggio, dalla partenza all’arrivo a destinazione. Il 21 giugno lo saranno ancora di più: salutare chi parte e accogliere chi arriva con la musica è il modo migliore per proseguire con un sorriso il proprio viaggio. Un ringraziamento particolare a tutti gli aeroporti che hanno aderito e soprattutto agli artisti che si esibiranno, scegliendo di condividere questa giornata di cultura con i passeggeri e con i lavoratori aeroportuali”. 

Maria Teresa Bocchetti, Segretario Generale di Assaeroporti, l’associazione dei gestori aeroportuali italiani, condividendo quanto espresso del Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta, ricorda inoltre che: “il trasporto aereo rappresenta una delle principali forze trainanti dell’economia europea, come recentemente ribadito dalla Commissione UE, ed ancor più di quella italiana. Conseguenza di ciò è anche un’attenzione sempre più marcata degli aeroporti alla centralità del passeggero, alla user experience. In questo quadro si inserisce l’adesione degli aeroporti italiani - che ringraziamo per l’entusiasmo e l’impegno con cui hanno curato l’organizzazione di ogni singolo evento - alla Festa della Musica, importante iniziativa per far comprendere a chi viene in Italia per lavoro, per turismo o altri motivi quanto per il nostro Paese la cultura sia rilevante e quanto la musica, come le molte altre forme d’arte in cui il nostro Paese eccelle, possa contribuire al miglioramento dell’accoglienza del viaggiatore. Come ha detto Nietzsche «La vita senza la musica sarebbe un errore» e pertanto ringraziamo il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e in primis lo stesso Ministro per aver coinvolto Assaeroporti ed ENAC in questa splendida ricorrenza”. 

PROGRAMMA AEROPORTO DI CAGLIARI 

Azioni corali dell’Associazione Studium Canticum di Cagliari negli spazi del terminal passeggeri

L’Aeroporto ‘Mario Mameli’ di Cagliari, gestito da SOGAER, festeggerà la ricorrenza con l’esibizione in più atti di circa venticinque cantori che daranno luogo a un’azione combinata: mescolati tra i passeggeri, inizieranno a cantare partendo da punti diversi, per poi convergere verso un punto stabilito andando a costituire l’ensemble corale di ogni azione. In tal modo, verranno create delle performance musicali dinamiche in cui sarà possibile coinvolgere attivamente visitatori e passeggeri. L’ensemble cagliaritano eseguirà un programma eterogeneo che va dagli evergreen del pop internazionale, alle colonne sonore e alla musica di ispirazione popolare, con qualche incursione nella musica antica. 

Le esibizioni a cappella del coro polifonico Studium Canticum avranno luogo – in zona non sterile – sia nell’area Arrivi che in quella Partenze dell’aerostazione con inizio nel pomeriggio e conclusione intorno alle 20:00. 

In occasione della Festa della Musica 2018, il Coro Studium Canticum sarà accompagnato alle percussioni da Gianluca Cossu; le azioni musicali saranno coordinate da Andrea Macis, mentre i movimenti coreografici saranno a cura di Anna Rita Porcu. Studium Canticum, diretta da Stefania Pineider, è un centro di diffusione della musica corale attivo sul territorio da oltre 20 anni. Ispirandosi al principio della musica per tutti, l'Associazione si impegna a creare occasioni di incontro e fruizione della musica dal vivo in contesti inusuali per incontrare le persone e avvolgerle con la musica della voce. 

Per informazioni e dettagli si allega comunicato stampa oppure puoi consultare il sito  www.festadellamusica.beniculturali.it.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop