In Sardegna

Mara aderisce al progetto “Carta d'identità-Donazione Organi”

Un sistema innovativo che potrebbe salvare vite umane

Mara aderisce al progetto “Carta d'identità-Donazione Organi”

Di: Antonio Caria


Anche il Comune di Mara ha deciso di aderire al progetto “Carta d'identità-Donazione Organi” e lo ha fatto nella seduta di Giunta comunale del 9 maggio.

Secondo quanto riportato nel sito www.trapianti.salute.gov.it, «Quando perdiamo una persona amata è difficile, in un momento di sofferenza così profonda, pensare agli altri, pensare a qualcuno che è malato e che, se non avrà un nuovo organo, morirà sicuramente».

Il trapianto può essere uno strumento utile per combattere alcune gravi malattie e che, grazie ai progressi fatti dalla medicina, può dare l’opportunità di un ritorno a una vita normale.

«Non dare l'assenso alla donazione – si legge ancora nel sito – degli organi di un proprio familiare, che non ha espresso la propria volontà in merito alla donazione, non comporta un prolungamento delle cure intensive, perché quando viene diagnosticata la morte ormai non c’è più nulla da fare e gli organi che non vengono donati saranno sprecati».

Gli interessati dovranno dare la propria dichiarazione di volontà presso gli uffici Anagrafe in caso di richiesta o di rinnovo della carta d’identità. «Nel caso in cui il cittadino decida di esprimere la propria volontà - sia essa positiva o negativa - questa confluirà direttamente nel Sistema Informativo Trapianti, consultabile 24 ore su 24 in modalità sicura dai medici del coordinamento regionale trapianti».

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop