Thiesi

“Su Cantu a Boghe de Chiterra” domenica 29 aprile alla sala Sassu

La storia del canto a chitarra dalle origini agli anni settanta raccontata dal professor Rolando Piana

“Su Cantu a Boghe de Chiterra” domenica 29 aprile alla sala Sassu

Di: Antonio Caria


Continua il giro dei paesi della Sardegna del professor Rolando Piana alla riscoperta de “Su Cantu a Boghe de Chiterra”. Stavolta, la cornice sarà quella della Sala Aligi Sassu di Thiesi che, domenica 29 aprile alle 18.30, ospiterà un convegno sulla storia e l’evoluzione del canto a chitarra promosso dalla Pro loco.

L’intento di Piana è quello di rivalutare l’antico stile dell’arpeggio, un metodo di suonare la chitarra che, purtroppo, si sta avviando sul viale del tramonto. Le gare a chitarra hanno visto protagonisti alcuni validissimi arpeggiatori. Basti ricordare i fratelli Ignazio e Peppino Secchi, Adolfo e Bruno Merella, Michele Senes, Giovanni Scanu, Peppino Doro, i fratelli Antonello e Gian Nicola Biosa, Bachisio Masia, Pietrino Giallara, Daniele Pintus e Pietro Nieddu. Anche lo stesso Nicolino Cabizza ha iniziato a suonare la chitarra con il metodo dell’arpeggio per poi passare, al ritorno dalla seconda guerra mondiale, all’utilizzo del plettro.

Fortunatamente sono rimaste alcune incisioni discografiche, per citarne alcune quelle con Antonio Desole, Luigino Cossu, Pietro Porqueddu, Mario Scanu, Giuseppe Pusceddu, Francesco Cubeddu di Bulzi e Salvatore Virdis, in cui è possibile apprezzare lo stile ad arpeggio, così come alcune serate dal vivo.

Attraverso l’ausilio di alcuni documenti audio, alcuni dei quali recuperati grazie a un importante lavoro di ricerca portato avanti da alcuni appassionati, il professor Piana illustrerà la storia della gara a chitarra dalle origini sino agli anni settanta. Un accenno verrà fatto anche ad alcuni cantadores locali, tra cui Leonardo Pais, noto Paiseddu.

Nei mesi scorsi, lo stesso appuntamento è stato proposto anche in altri paesi, tra cui Oliena, Pozzomaggiore, Cossoine e Villanova Monteleone, riscuotendo un grande apprezzamento tra il pubblico presente.

L’evento terminerà con l’esibizione di due tra i cantadores più richiesti attualmente: Emanuele Bazzoni e Marco Manca di Usini che saranno accompagnati alla chitarra da Pietro Nieddu di Borutta (arpeggio) e Bruno Maludrottu di Olbia (plettro).

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop